Dalla parte degli anziani: Castel San Vincenzo propone “Anziani meno soli”

REDAZIONE

«Abbiamo colto immediatamente l’occasione offerta dalla Regione rispondendo all’avviso pubblico per il mantenimento ed il miglioramento dei servizi essenziali per i piccoli Comuni. Cosi è nato il progetto “Anziani meno soli” … Costruiamo insieme una comunità amichevole”. È il commento della sindaca di Castel San Vincenzo, Marisa Margiotta, alla concessione del finanziamento regionale per la realizzazione di servizi ed iniziative pensate per gli anziani allo scopo di contrastarne la solitudine e promuoverne la socializzazione e l’aggregazione. “Abbiamo il dovere di sostenere le fasce più deboli della popolazione – dice Margiotta – e gli anziani rappresentano una parte consistente di essa. Pertanto ci siamo subito adoperati perché potessimo concorrere alla concessione del finanziamento regionale ed abbiamo strutturato un progetto interessante, di cui potranno beneficiare i nostri concittadini ultra65enni»Ma cosa prevede il progetto? Si parte innanzitutto con l’attivazione di un centro diurno, che diventi punto di incontro e di aggregazione sociale. Saranno quindi realizzati due laboratori: quello dei ricordi (in cui raccontare alcune tra le tappe principali della propria vita) e quello teatrale (dove proporre attività di recitazione). Spazio, poi, alla musicoterapia e ai cosiddetti “giochi dell’amicizia”; entrambe le attività fungeranno da collante sociale. Un tratto distintivo del progetto saranno gli “Incontri intergenerazionali”, momenti di ritrovo con i ragazzi di età fino ai 18 anni. L’obiettivo è  arricchire le conoscenze di ragazzi ed anziani attraverso lo scambio di esperienze. Per i primi sarà come attingere ad una fonte inesauribile di informazioni, i secondi, invece, potranno acquisire nozioni su quel che il mondo dei ragazzi propone. Il progetto, inoltre, prevede attività culturali extraterritoriali, nel senso che saranno organizzate visite guidate nei siti di interesse storico, culturale ed archeologico della regione, ma anche gite nelle città d’arte non distanti dal Molise. Infine ci sarà uno spazio dedicato alla proiezione di film e documentari, con relativi momenti di approfondimento delle tematiche affrontate nelle pellicole. «Crediamo di aver proposto un progetto interessante – conclude la sindaca – e siamo certi che i nostri concittadini apprezzeranno l’iniziativa e parteciperanno in numero significativo ».

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com