D’Alimonte affascina il pubblico dell’Aut Aut Festival

Democrazia e stabilità per far tornare l’Italia a crescere

REDAZIONE TERMOLI

La democrazia, quella vera, quella scandita dalla legge elettorale, dal sistema elet- torale italiano, quella messa a rischio dalla possibilità di modificare la legge eletto- rale ad ogni cambio di governo.
Questo il tema alla base dell’incontro dell’Aut Aut festival che ieri, 28 ottobre 2019, ha visto protagonista e ospite dell’ormai celebre festival, il politologo prof. Roberto d’Alimonte in un Teatro Fulvio sorprendentemente pieno di lunedì pomeriggio.

La curatrice del Festival, Valentina Fauzia, ha interloquito con il prof. D’Alimonte per circa 2 ore facendo una panoramica della situazione politica attuale partendo proprio dal recente risultato delle elezioni regionali inebria che hanno visto il trionfo della destra di Salvini e la sconfitta della coalizione formata dal Pd e Movimento Cinque stelle. Un’analisi statistica condotta del prof. D’Alimonte proprio per l’ap- puntamento dell’Aut Aut Festival ha dimostrato che i voti dell’elettorato del Movi- mento Cinque stelle si sono riversati solo in piccola parte nell’ambito della destra nazionale mentre la quasi totali dei voti del Movimento Cinque Stelle è andata al- l’astensionismo.

Un viaggio acuto e interessante quello in cui il prof. D’Alimonte ha condotto il pub- blico del Teatro Fulvio, che ha permesso di conoscere meglio il meccanismo della Lega ‘il partito più antico d’Italia’ formato ora strategicamente da due partiti (Lega nord e Lega premier Salvini) con un caso unico al mondo, quello di Salvini che ri- copre il segretario di ben due partiti distinti.