Dal Por Molise 402 milioni di euro per le aziende regionali: ok della commissione europea

Il presidente Toma: «Possiamo cominciare a programmare i bandi e dare respiro alle imprese che soffrono»

«Questa mattina (ieri ndr) la commissione europea ha varato il Por per il Molise e a breve possiamo cominciare a programmare i bandi e dare una mano alle imprese che soffrono». L’annuncio del presidente Donato Toma durante la trasmissione Q Talk.

La dotazione finanziaria del PR FESR FSE+ Molise 2021-27 è di 402 milioni e 500mila euro, di cui 319milioni e 500mila euro di fondi Fesr e 83 milioni di fondi Fse+.

Tali risorse, nell’ambito del contesto socio-economico regionale, sono impiegate per affrontare 5 grandi sfide:

  1. spingere la produttività delle imprese per una rinnovata competitività e per il lavoro di qualità, collocando a un più elevato livello quali-quantitativo la collaborazione tra gli attori, nel sentiero della transizione giusta del sistema socio-economico al verde e al digitale;
  2. porre al centro del disegno politico la protezione dell’ambiente, guardando con attenzione all’efficienza nell’uso delle risorse;
  3. contribuire alla rottura dell’isolamento territoriale, che frena le opportunità, minacciando la tenuta demografica delle aree e la sopravvivenza degli insediamenti;
  4. contrastare le diseguaglianze economiche e sociali, di genere e generazionali e la vulnerabilità delle persone, attraverso l’occupazione, l’istruzione e la formazione, l’inclusione e la protezione sociale;
  5. ridurre le disparità sub-territoriali, valorizzando le strategie di sviluppo sostenibile nelle aree urbane e il percorso della Strategia Nazionale per le Aree Interne in quelle marginali, dedicando attenzione alla lotta contro i cambiamenti climatici, in linea con gli impegni assunti dall’Unione per attuare l’accordo di Parigi e realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Per affrontare le sfide delineate e raggiungere tali obiettivi, il PR si articola in otto Priorità, quattro sostenute dal FESR e quattro sostenute dal FSE+:

  1. Un Molise più intelligente (OP 1) – FESR (DOTAZIONE: 67 MILIONI)
  2. Un Molise più verde (OP 2) – FESR (DOTAZIONE: 104 MILIONI)
  3. Un Molise più connesso (OP 3) – FESR (DOTAZIONE: 70 MILIONI)
  4. Un Molise più sociale attraverso l’occupazione (OP 4) – FSE+ (DOTAZIONE: 22 MILIONI)
  5. Un Molise più sociale attraverso l’istruzione e la formazione (OP 4) – FSE+ (DOTAZIONE: 16 MILIONI)
  6. Un Molise più sociale attraverso l’inclusione e la protezione sociale (OP 4) – FSE+ (DOTAZIONE: 28 MILIONI)
  7. Un Molise più sociale attraverso l’occupazione giovanile (OP 4) – FSE+ (DOTAZIONE: 12 MILIONI)
  8. Un Molise più vicino ai cittadini (OP 5) – FESR (DOTAZIONE: 47 MILIONI)

Si aggiungono due Priorità relative all’Assistenza Tecnica, una per il FESR, una per il FSE+.