Da locali per attività di pesca ad autorimesse, due denunce

La GdF di Termoli hanno scoperto il cambio di destinazione d'uso di 150 mq di locali al porto

Melfi 3×1

I Finanzieri della Stazione Navale di Termoli, nell’abito dell’intensificazione dei servizi di polizia economico finanziaria in ambito portuale, hanno scoperto che alcuni concessionari di locali (circa 150 mq) destinati ad ospitare attività connesse alla conservazione di prodotti ittici venivano utilizzati per scopi diversi e cioè come deposito masserizie e autorimessa.

I due responsabili sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per il cambio di destinazione d’uso dei manufatti in parola. L’operazione si è svolta con la collaborazione di personale tecnico della Regione Molise che gestisce il Demanio Marittimo in ambito portuale. Il predetto Ente attiverà le procedure conseguenziali agli abusi rilevati che potrebbero culminare nella revoca delle concessioni.

Melfi 3×1

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli