Cus Molise torna a ruggire: battuto il Cesena con una grande prestazione 

CUS MOLISE-FUTSAL CESENA 4-3 

(2-1 primo tempo)
Cus Molise: Vinicius, Di Lisio, Debetio, La Bella, Barichello, Minervini, Lenoci, Di Stefano, De Nisco, Ferrara, Triglia, Pacioni. All. Sanginario

Futsal Cesena: Montalti, Sosa, Badahi, Gardelli, Pires, Zandoli, Piallini, Hassane, Pasolini, Traversari, Pieri, Nardino. All. Osimani

Marcatori: 14’21” p.t. Pires, 17’43” Barichello, 19’58” Di Lisio pt;  8’37” Triglia, 10’38” Di Stefano, 13’18” Badahi, 18’58” Pires.

Note: ammoniti Triglia, Gardelli, Di Stefano, Sosa, Badahi.

Arbitri: Simone Andriani (Viterbo), Pasquale Giaquinto (Ostia Lido) Crono: Fabio Capaldi (Isernia).

Con il cuore e con i denti il Circolo La Nebbia Cus Molise torna a ruggire e lo fa in quella che era alla vigilia una partita assai complicata contro la terza forza del girone, Futsal Cesena. Il successo, che mancava da sei turni, conferma la compattezza del gruppo allenato da Sanginario che rialza la testa e guadagna tre punti fondamentali in classifica generale grazie ad una grande prestazione corale.

La cronaca – Parte subito forte la squadra di casa: Barichello serve Di Stefano che assiste Di Lisio, conclusione al lato. Ancora il capitano rossoblù sugli scudi: break e servizio per Barichello, Montalti è bravo nella chiusura. Sale poi in cattedra Barichello che va via e conclude, sfera al lato non di molto. La risposta del Cesena è affidata ad un calcio di punizione di Badahi che Vinicius Oliveira disinnesca in angolo. I bianconeri sfiorano ancora il vantaggio con una ripartenza di Pires che offre a Gardelli, provvidenziale l’intervento del portiere Oliveira. La squadra di Osimani passa in vantaggio quando Pires recupera palla in pressione, serve Sosa che con un tocco morbido gli restituisce palla. Il numero 77 di testa fa 0-1.  Incassato il colpo il quintetto di Sanginario reagisce subito e trova il meritato 1-1. Di Stefano rifinisce per Barichello, diagonale mortifero del brasiliano che vale l’1-1. Riequilibrata la contesa, i padroni di casa trovano il sorpasso un attimo prima di andare negli spogliatoi. Oliveira conclude dalla sua porta costringendo in angolo Montalti. Dal seguente corner battuto da Debetio, quando mancano due decimi alla sirena, Di Lisio come un falco ci mette lo scarpino e fa esplodere di gioia il Palaunimol.

Nella seconda frazione il Cln Cus Molise parte con il piede sull’acceleratore: rinvio di Vinicius Oliveira, Barichello controlla di petto e con una strepitosa rovesciata fa tremare la traversa, la sfera, rimbalza sulla linea e torna in campo. La risposta del Futsal Cesena è in una palla nello spazio per Badahi sul quale Oliveira è sontuoso nella risposta a mano aperta che vale come un gol segnato. Sull’altro fronte Barichello costruisce per Debetio, conclusione forte ma larga rispetto allo specchio. Ancora il numero 24 protagonista con uno slalom dei suoi, Montalti non si fa sorprendere. La gioia del gol è solo rimandata. Rilancio preciso di Oliveira, Barichello controlla e appoggia a Triglia, dribbling e conclusione precisa. Palla in fondo al sacco con Montalti che non può  nulla. La formazione rossoblù non è paga e cala il poker quando La Bella difende palla spalle alla porta, vede l’accorrente Di Stefano e lo serve. Il capitano scarica in porta la rete del 4-1 seguita da una grande esultanza con dedica. La sfida sembra in  discesa per i padroni di casa ma un orgoglioso Cesena la riapre.  Sosa mette al centro e Badahi realizza il 4-2. A questo punto i bianconeri si giocano la carta del portiere di movimento (Hassane). Poi Pires di testa indovina la deviazione che vale il 4-3. Nel finale la selezione di Osimani prova gli ultimi disperati assalti ma il Cln Cus Molise si difende bene e porta a casa tre punti d’oro. Adesso per Di Lisio e compagni c’è la trasferta sul campo dell’Ap calcio a 5.