Cus Molise-Barichello continua una splendida storia d’amore

Triennale per il brasiliano. “Questa squadra e questa società sono la mia seconda famiglia”

Le lunghe storie d’amore non esistono solo nella vita di tutti i giorni ma anche nello sport. Chiedere per conferma a Matheus Barichello e al Circolo La Nebbia Cus Molise che nella mattinata di oggi hanno prolungato ulteriormente il loro rapporto. Il forte giocatore brasiliano ha firmato (alla presenza della società e del mister) un contratto triennale. Al termine di questa stagione, dunque, il talento di Santa Catarina, resterà nel capoluogo di regione per altre tre stagioni. Un rinnovo che conferma la volontà della società di fare le cose per bene e con lungimiranza. Barichello, dal canto suo, con il classico nero su bianco, ha confermato di essere ormai molisano e campobassano d’adozione. “Sono fiero e orgoglioso di poter vestire ancora per tanti anni questa maglia e di essere parte di un progetto che negli anni è stato vincente – afferma subito dopo la firma Barichello – a Campobasso e al Circolo La Nebbia Cus Molise ho trovato la mia seconda famiglia, quella che in effetti ho lasciato in Brasile. Quando ti trovi a tantissimi chilometri da casa e hai la fortuna di essere accolto e ‘accudito’ come è capitato a me al Circolo La Nebbia Cus Molise, diventa facile riuscire a rinnovare il contratto. Ringrazio la società, il mister e tutte le persone che hanno deciso di rinnovarmi ancora la fiducia. Sono fiero di questo. Purtroppo siamo in un momento assai particolare e il rinnovo che ho firmato mi spinge a fare alla grande le prossime partite e le prossime stagioni con questa maglia. Voglio aiutare la mia squadra a raggiungere gli obiettivi che si è prefissata e si prefiggerà”.

Sei ormai campobassano e molisano d’adozione. Come ti trovi nella nostra terra?

“Il mio rinnovo è la riprova che Campobasso e il Molise sono ormai casa mia. E’ una città accogliente nella quale si vive bene e si sta alla grande. Sono davvero felice”.

Dal punto di vista tecnico il tuo contratto triennale è la riprova che la società intende fare le cose per bene e vuole puntare a qualcosa di importante nel medio e lungo periodo. Concordi?

“Assolutamente. La società vuole fare qualcosa di importante  nel medio-lungo periodo e sono felice di farne parte. Quello del Cln Cus Molise è stato da sempre un progetto importante a livello nazionale”.

Sei uno dei pilastri della squadra. Tracciando un bilancio dal tuo arrivo in regione ad oggi, non puoi che essere soddisfatto è così?  

“In questi anni sono riuscito a dare il mio contributo alla causa ma sono altrettanto convinto che possiamo fare ancora tanta strada e toglierci tantissime soddisfazioni. Sono carico e fiducioso per gli anni che verranno. Insieme ci divertiremo”.

Guardando al campionato attuale l’avvio, escludendo la gara di sabato contro il Manfredonia,  è stato molto positivo sotto il profilo dei risultati e delle prestazioni.

“Siamo stati artefici di un buon avvio sotto tutti i punti di vista fin dall’estate. Abbiamo giocato alla grande e di squadra, peccato per la partita contro il Manfredonia che doveva andare in maniera diversa. Abbiamo incontrato una squadra di altissimo livello e complimenti a loro. E’ stato un brutto ko ma siamo maturi a sufficienza per metterlo subito alle spalle. Sappiamo che il campionato è di alto livello e ci faremo trovare pronti già dalla trasferta di Castelfidardo per tornare ai tre punti”.  

Un ultimo pensiero per i tifosi che con le tue giocate hai fatto innamorare…

“Ai tifosi dico di avere pazienza in questo momento particolare con la speranza che presto potranno tornare ad esultare per un nostro gol e a riempire gli spalti del Palaunimol per farci sentire il loro sostegno. Ringrazio tutti coloro che in questi anni mi hanno fatto sentire affetto e con me hanno esultato, spero di regalare loro ancora tanti gol nel corso dei prossimi anni”.Parola di Matheus Barichello, uno che in carriera mantiene sempre le promesse.