Cultura, turismo e crescita economica: la Provincia sigla un protocollo con l’Unimol

matrix

Promozione del territorio, miglioramento della qualità della vita e valorizzazione delle risorse culturali: sono questi alcuni degli obiettivi alla base di un protocollo d’intesa che la Provincia di Isernia ha siglato con l’Università degli studi del Molise. Un’iniziativa che nasce sulla scorta del protocollo tra l’ente di via Berta e la Regione Molise, sottoscritto l’anno scorso’ per l’istituzione del presidio turistico e culturale in ambito provinciale, basato sulla valorizzazione delle strutture turistiche dell’area pentra, ossia Musec, Osservatorio astronomico, Cerp e Presidio turistico di via Berta.

L’intesa sancita ora tra Provincia e Università nasce dalla considerazione di due aspetti. Il primo, come evidenziato nella proposta di deliberazione approvata dal presidente Lorenzo Coia, è che “la cultura costituisce un fattore importante e un momento centrale e propulsivo per la crescita socioeconomica del territorio regionale nella sua interezza, influenzando in modo decisivo anche la ripresa delle aree economicamente svantaggiate”. Il secondo è che “la Provincia di Isernia riconosce il fondamentale apporto dello studio e della ricerca scientifica che l’Università degli Studi del Molise, con le competenze in essa sviluppate, può fornire per un miglioramento della vita del territorio provinciale e della sua gestione e, pertanto, è interessata ad acquisire apporti scientifici con l’aiuto di professionalità accademiche, diverse ed ulteriori rispetto agli operatori dell’Ente”.

Di qui l’idea di una sinergia tra le due istituzione, che avrà quale obiettivo, come evidenziato nel documento, quello di “ottimizzare l’utilizzo delle strutture culturali e turistiche della Provincia di Isernia per finalità connesse al perseguimento dei rispettivi scopi statutari, in particolare il miglioramento della qualità di vita dei cittadini, il perseguimento di un modello di sviluppo sostenibile e la crescita economica, la formazione dei giovani, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale, turistico e ambientale ricadente nel territorio della Provincia di Isernia, in particolare delle strutture culturali e turistiche provinciali facenti parte del Presidio Turistico e Culturale provinciale e comprese nel Protocollo sottoscritto dalla Provincia di Isernia con la Regione Molise”.

 

matrix

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli