Cudini: «Grossa prestazione dei ragazzi». Mecomonaco: «Avversari più forti di noi»

L’allenatore rossoblù: «Bravi a mantenere il controllo della partita facendo quanto prefissato»

REDAZIONE

CAMPOBASSO

Soddisfatto al termine del match inaugurale Mirko Cudini che esalta la prestazione dei suoi. Unico neo, es- sersi abbassati troppo nell’ultimo quarto d’ora. Ma a inizio stagione ci può stare, considerando che la condizione non è ancora al top.

Mister, un esordio di campionato positivo: soddisfatto?

«Sì, una delle pochissime partite competitive perché siamo usciti subito dalla Coppa, quindi c’era grossa incertezza oggi sulla tenuta, sullo sviluppo, sulla prestazione che avremmo potuto fare. Siamo stati molto bravi a mantenere il controllo della partita, a fare quello che ci eravamo prefissati. L’unica pecca che dopo il gol abbiamo abbassato un po’ il baricentro. Ma ci può stare perché siamo a inizio campionato. Devo dire che abbiamo conquistato tre punti meritati al termine di una grossa prestazione da parte dei ragazzi».

Dunque ambizioni confermate per un Campobasso che punta al vertice?

«Siamo alla prima, le ambizioni sicuramente le possiamo trovare strada facendo, dobbiamo dimostrarle sul campo e guadagnarcele. Vogliamo fare un campionato importante, questo è sicuro, ma ci sono tante squadre che hanno allestito organici per stare lassù. I nomi fanno poco, dobbiamo essere sempre squadra come fatto oggi e migliorare partita dopo partita».

Nella ripresa i cambi sembrano aver dato una spinta in più, è così?

«Abbiamo cercato di prendere ragazzi funzionali al nostro gioco, quindi chi è fuori dai primi undici ha qualità per giocare da titolare. Per me è sempre difficile fare delle scelte, sarà così per tutto il campionato, mi auguro di avere tutti a disposizione e di sbagliare il meno possibile. Comunque sono molto contento della prestazione dei ragazzi, anche di chi è subentrato».

Difende la prova dell’Avezzano l’allenatore Antonio Mecomonaco: «Non abbiamo per niente sfigurato al cospetto di una squadra che ha tanta qualità. Forse potevamo fare qualcosa di più in avanti, avremmo dovuto sfruttare meglio le ripartenze e non l’abbiamo fatto. È normale che il Campobasso poi è una squadra forte, organizzata, ben messa in campo e ti punisce al minimo errore. Sono sicuro che la nostra può diventare una squadra molto buona. Dobbiamo recuperare tutti gl effettivi, alcuni sono arrivat da poco. In questo momento ai ragazzi non posso chiedere di più, fermo restando che sotto l’aspetto del possesso palla dovevamo fare meglio, nel primo tempo soprattutto. Nel complesso sono soddisfatto della prestazione, siamo in crescita. Ma contro avevamo un’avversaria forte come il Campobasso».

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com