Cucine fatiscenti e addetti senza mascherine, criticità in 5 mense scolastiche

I Carabinieri del Nas di Campobasso, al termine di dieci ispezioni in alcune mense scolastiche della regione, hanno accertato in 5 istituti scolastici alcune criticità attinenti le norme igienico-sanitarie, la sicurezza dei luoghi di lavoro e le nome per il contenimento della diffusione del Covid 19.

I dettagli

In particolare presso due mense scolastiche del Basso Molise sono state rilevate carenze strutturali nei locali adibiti alla preparazione e al confezionamento dei pasti, come rivestimenti delle pareti piastrellate lesionati, intonaco ammalorato, attrezzature obsolete e la non conformità delle procedure di corretta prassi igienica HACCP (mancato monitoraggio delle temperature dei frigoriferi e la non completa conoscenza da parte del personale addetto delle procedure operative).

Inoltre sono state elevate sanzioni amministrative a tre addetti al confezionamento dei pasti poiché non indossavano le mascherine obbligatorie per le norme anti Covid.

In una mensa scolastica dell’Alto Molise è stata rilevata la presenza di una cassetta di primo soccorso priva del contenuto minimo necessario.

Tale irregolarità costituisce una violazione di carattere penale per il datore di lavoro. In sinergia con l’Azienda sanitaria regionale (Asrem) si è proceduto ad impartire specifiche prescrizioni per l’eliminazione degli inconvenienti riscontrati e, in alcuni casi, alla diffida dell’utilizzo di alcuni vani, nonché all’adozione di specifici accorgimenti per il confezionamento dei singoli pasti.