Crisi idrica, tempi incerti per il ripristino della pompa di sollevamento

Comuni costretti a sospendere l’erogazione per rifornire i serbatoi. Bellotti: «Aspettiamo notizie nel pomeriggio». Di Pardo: «Evitare sprechi inutili»

Si preannuncia un fine settimana di emergenza in basso Molise dove i cittadini di Guglionesi, Montenero di Bisaccia, Petacciato e San Giacomo degli Schiavoni rischiano seriamente di restare con i rubinetti a secco. Dopo la comunicazione di ieri mattina, giovedì 22 agosto, da parte di Molise Acque che informava di una rottura alla pompa di sollevamento della diga del Liscione e, di conseguenza, dell’impossibilità di garantire il normale flusso idrico in entrata ai quattro Comuni, nella giornata di oggi, venerdì 23 agosto, la situazione è andata via via peggiorando. Già nella nota ufficiale Molise Acque non dava comunicazioni circa i tempi per rimettere in sesto la pompa di sollevamento che, stando a quanto si sussurra tra gli addetti ai lavori, potrebbe essere sostituita integralmente. Una comunicazione ufficiale dovrebbe arrivare nel pomeriggio di oggi, nel frattempo i sindaci dei quattro Comuni sono alle prese con l’emergenza, l’ennesima sul fronte acqua dell’estate 2019 e quella che si prospetta decisamente più difficile da gestire soprattutto perché arriva in concomitanza con uno degli ultimi fine settimana di agosto, quello a maggiore densità di popolazione. Se, al momento, a San Giacomo degli Schiavoni tutto pare ancora “filare abbastanza liscio” («chiudiamo la sera e riapriamo la mattina per precauzione ma fino ad ora non ci sono stati problemi», ha affermato il sindaco Costanzo Della Porta), la stessa cosa non si può dire per Guglionesi e Petacciato. «Abbiamo interrotto il flusso dell’acqua attorno alle 10 per permettere al serbatoio di riempiersi – ha affermato il primo cittadino di Guglionesi, Mario Bellotti – e contiamo di riaprirlo per le 18 per qualche ora salvo novità pomeridiane sulla riparazione della pompa di sollevamento». Per tutta la mattinata e gran parte del pomeriggio, quindi, rubinetti a secco a Guglionesi. Stessa sorte, in parte, anche a Petacciato. «Molise Acque dopo aver ridotto il flusso idrico di 2/3 non ancora comunica la data di ripristino – ha affermato il sindaco Roberto Di Pardo – pertanto dalle 23 ci sarà la chiusura totale fino alle 7 di domani mattina. Potremmo iniziare ad avere disagi già nel tardo pomeriggio perché il livello del serbatoio scende inesorabilmente. Si chiede la massima collaborazione : utilizzare l’acqua solo ed esclusivamente per uso domestico! Evitare di innaffiare orti e giardini! Evitare ogni qualsiasi forma di spreco». L’unica certezza, infatti, è quella che i serbatoi dei Comuni si stanno lentamente ma inesorabilmente svuotando. La speranza è quella di avere tempi certi rispetto al ripristino del normale flusso idrico.  

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com