Crisi idrica, a secco anche i rubinetti di Guglionesi

Drastica riduzione del flusso in entrata verso il serbatoio comunale. L'erogazione dovrebbe riprendere attorno alle 13

REDAZIONE TERMOLI

Non solo la zona di San Martino, Ururi, Larino e Portocannone dove pare, però, che la situazione stia lentamente tornando alla normalità. Questa mattina, 18 giugno, anche i residenti di Guglionesi si sono svegliati con i rubinetti totalmente a secco. La crisi idrica continua a colpire il basso Molise. Mentre vanno ancora avanti i lavori di pulizia del potabilizzatore della Diga del Liscione, ostruito dalle alghe che nei giorni scorsi hanno fatto la loro comparsa nell’invaso che divide in due il Molise e che si è scoperto essere alghe non tossiche, verso le 9 di questa mattina Molise Acque ha comunicato la riduzione del 50% del flusso che arriva proprio dalla diga. Disagi a Guglionesi dove i rubinetti sono rimasti a secco e dove la popolazione non era stata informata dell’accaduto a causa di una informazione sulla riduzione del flusso che sarebbe arrivata tardivamente anche allo stesso Comune di Guglionesi. L’acqua sarà ripristinata attorno alle 13 ma verrà interrotta nuovamente dalle 20 alle 6 di domani mattina, 19 giugno. Una situazione che, ovviamente, comporta molti disagi soprattutto perché capita nelle prime vere giornate di caldo torrido quando, quindi, il ricorso all’acqua potabile diventa più imponente. I problemi maggiori si stanno verificando soprattutto nelle zone di campagna che sono rimaste del tutto a secco.