Crema concede il bis nell’edizione campobassana delle Final Eight di basket

Il quintetto di coach Sguaizer batte Moncalieri e si aggiudica la seconda Coppa Italia consecutiva

Zoo Vet Before

CREMA-MONCALIERI 86-75

(23-17, 43-31; 65-52)

CREMA: Melchiori 21, Nori 11, Capoferri 12, Iuliano, Blazevic 14, Caccialanza 5, Parmesani Fra. 14, Cerri, Grassia 5, Rizi 4. Ne: Parmesani Fed. All.: Sguaizer.

MONCALIERI: Cordola 15, Diotti, Conte 7, Landi 3, Berrad 5, Domizi 10, Katshitshi 8, Giangrasso 3, Bosco, Grigoleit 24, Hernanz Pepe. Ne. Poletti. All.: Terzolo.

ARBITRI: Roca e Tommasi.

NOTE: uscita per cinque falli Conte (Moncalieri). Fallo antisportivo a Grigoleit (Moncalieri). Progressione punteggio: 6-8 (5’), 33-24 (15’), 48-46 (25’), 74-67 (35’).

The winner takes it all. Ossia il vincitore si prende tutto, come cantavano gli Abba in un noto successo. L’hanno ascoltata questa mattina nell’allenamento di rifinitura sul parquet del PalaVazzieri le giocatrici di Crema che hanno messo in atto quel bis che blocca quella che era una favola d’altri tempi, di una squadra – come Moncalieri – appena una stagione fa in serie C. Crema si conferma regina di Coppa Italia e lo fa avendo la meglio di undici (86-75) su Moncalieri, ponendo il sigillo ad una tre giorni in cui le lombarde hanno espresso il miglior gioco sul parquet del PalaVazzieri. Nella sfida di filosofie cestistica tra il lavoro di sistema delle lombarde e l’energia delle piemontesi, le ragazze di coach Sguaizer riescono ad imporsi con una prova in cui – dopo che tra quarti e semifinali era stata Nori a fare pentole e coperchi è l’esterna Francesca Melchiori ad essere determinante, tanto da guadagnarsi anche il titolo di mvp. Con un 7/12 al tiro (con tre triple, di cui quella sul 78-73, è risultata determinante per l’economia della contesa) la guardia riesce a ricacciare dietro anche quello che era stato l’ultimo tentativo di rimonta delle ‘lunette’ che hanno avuto una Grigoleit da Eurolega (per la tedesca 24 punti e 22 di valutazione), ma non è bastata loro per alzare il trofeo. Moncalieri parte forte, ma con un parziale di 13-5, Crema dà vita ad un primo strappo.

Crema prende ulteriore margine nel secondo quarto andando sul 41-25 (decisiva in questo frangente Capoferri), ma Moncalieri rientra sino al meno due del 25’ (48-46). Qui, intorno a Melchiori, Crema dà un ulteriore strappo. Ma le piemontesi hanno sette vite come i gatti, rientrano a due possessi, poi ad uno, finché la tripla di Melchiori non mette fine alla contesa. Per le lombarde è il bis (quarte dopo Pontedera, Rovereto e Napoli) e la conferma di una filosofia e di un impianto di gioco da applausi.

Zoo Vet After

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli