Crac popolare di Bari, ammessa la costituzione di parte civile degli azionisti molisani. Soddisfatto l’avvocato Cerio

Finalmente dopo numerosi rinvii e udienze tenute nell’aula bunker del tribunale di Bari con la presenza di 2700 parti civili, il tribunale di Bari ha ammesso la costituzione di parte civile degli azionisti molisani che si sono rivolti all’unione nazionale consumatori. Sulla vicenda abbiamo sentito il parere dell’avvocato campobasano Ennio Cerio: “Siamo veramente soddisfatti del risultato ottenuto soprattutto perché per la prima volta in un processo così importante è stato individuato e ammessa la citazione quale responsabile civile dell’istituto bancario popolare di Bari. infatti oggi, la popolare di Bari è una S.p.A., società per azioni. E pertanto in caso di condanna sicuramente le parti offese potranno ottenere un giusto risarcimento dei danni. Purtroppo alcune parti civili, per fortuna soltanto tre, non sono state ammesse perché avevano stipulato una transazione con la banca. Costoro non potranno ottenere alcun ristoro nell’ambito di questo processo penale.”