Covid, un decesso e altri 577 contagi. Ma ci sono anche due dimessi e 301 guariti

Lo scorso anno ci furono 5 morti e 7 nuovi ricoveri

Situazione ancora difficile in Molise sul fronte dell’emergenza Covid, principalmente per quel che riguarda i contagi, ancora alti, mentre sul fronte ospedalizzati il momento non sembra essere dei peggiori. Il picco dovrebbe essere vicino e il Cardarelli sta reggendo l’urto della quarta ondata, principalmente grazie alle vaccinazioni.

Dal bollettino odierno dell’Asrem, martedì 18 gennaio, si registra un decesso: non ce l’ha fatta un uomo di 88 anni di Campobasso che si trovava in Malattie Infettive, ma stava per essere trasferito in Terapia Intensiva. L’anziano non era vaccinato.

I morti totali per Covid in Molise, purtroppo, salgono a 518.  

Situazione al Cardarelli

Non si registrano trasferimenti, ma c’è un nuovo ricovero: un paziente di Venafro si è aggravato ed ha avuto bisogno dell’ospedalizzazione.

Oggi però ci sono due dimissioni: pazienti di Campobasso e di Venafro hanno superato la malattia ed hanno lasciato l’ospedale. Pertanto i ricoverati totali scendono a 22, di cui 21 in Malattie Infettive e 1 in Terapia Intensiva.

Situazione vaccinale attualmente ricoverati

Dei 22 ricoverati, 13 non sono vaccinati, 4 hanno due dosi e 5 hanno tre dosi.

I nuovi casi

Oggi si registrano 577 nuovi casi, tra molecolari e antigenici, su 4073 tamponi processati, per una percentuale di positivi su tamponi che si attesta al 14,1%.

I tamponi molecolari processati sono stati 1.409 ed i positivi riscontrati 133. I tamponi rapidi processati sono stati 2.664 ed i positivi riscontrati 444.

I nuovi casi (577) sono:

Oggi registrano 301 guariti e pertanto il numero degli attualmente positivi sale a 8.679, di questi 3.794 da tampone molecolare Asrem e 4.885 da tampone antigenico. I totali da inizio emergenza sono 25.214.

I guariti totali sono 16.003, i decessi 518. In isolamento si trovano 3.705 cittadini.

LA SITUAZIONE UN ANNO FA

Lo scorso anno c’erano “solo” 1.100 positivi al 18 gennaio e al Cardarelli si trovavano, però, 71 pazienti, di cui 9 in terapia intensiva. Quel giorno ci furono 7 ricoverati e 5 decessi. Oggi, con oltre 8mila positivi in regione, in ospedale ci sono 22 pazienti, di cui 13 non vaccinati, e solo 1 in terapia intensiva.