Covid, risale il tasso di positività ma su pochi tamponi. Tre nuovi decessi e scoppia cluster a Casacalenda

Torna a salire il tasso di positività in Molise, soprattutto a causa dei pochi tamponi processati. Gli altri indicatori, invece, restano tutto sommato stabili.

Dal bollettino odierno dell’Asrem, venerdì 26 marzo, sono emersi 3 ulteriori decessi: non ce l’hanno fatta una donna di 79 anni di Guglionesi, che era ricoverata in malattie infettive, un uomo di 49 anni di Termoli e un 77enne di Santa Croce di Magliano, entrambi si trovavano in terapia intensiva. I decessi per Covid in Molise, purtroppo, hanno raggiunto la drammatica cifra di 431.  

Un paziente di Campomarino si è aggravato ed è stato necessario il trasferimento da malattie infettive in terapia intensiva.  

I ricoveri di giornata sono 2 e si registrano anche 2 dimessi. Pertanto il totale dei ricoverati negli ospedali molisani è di 91, di cui 73 al Cardarelli (62 in malattie infettive e 11 in terapia intensiva), 9 nell’area grigia del San Timoteo di Termoli, 3 al Gemelli Molise (tutti in terapia intensiva) e 6 al Neuromed (3 terapia intensiva e 3 sub intensiva). In Rianimazione si trovano 17 pazienti.

I nuovi positivi sono solo 31, ma su appena 277 tamponi processati, per una percentuale di positivi su tamponi che sale all’11,1%. Oggi il centro più colpito è Casacalenda, dove è scoppiato un nuovo focolaio, con ben 13 contagi.

I nuovi positivi (31) sono:

1 Agnone

1 Bonefro

1 Campobasso

4 Campomarino

13 Casacalenda

2 Cercemaggiore

1 Colletorto

2 Jelsi

1 Petacciato

2 Provvidenti

1 San Martino in Pensilis

2 Termoli

I guariti di giornata sono 48 e pertanto il numero degli attualmente positivi scende a 1009, mentre i totali da inizio emergenza sono 12171.

I guariti totali sono 10689, i decessi 431.

In isolamento si trovano 3779 cittadini.