Covid, domani sit-in del il comitato vittime davanti al tribunale: “Le oltre 700 morti hanno dei colpevoli”

Il comitato “Dignità e verità vittime Covid” ha comunicato con una nota a firma della presidente, Nadia Perrella, che “in occasione dell’udienza di domani, 24 gennaio, fissata davanti al Gip, dott.ssa D’Onofrio, per decidere se archiviare o meno le nostre dettagliate denunce, sarà presente in piazza Municipio e davanti al Tribunale, una rappresentanza per ricordare a tutti che le oltre 700 morti per Covid in Molise, hanno dei colpevoli”.  

Noi “vogliamo la verità, si accertino i fatti; si accertino i decessi, le cause e le concause; si ascoltino i medici, gli infermieri e i primari che hanno denunciato la gestione scellerata dell’emergenza pandemica e la diffusione del virus in ospedale al punto da chiudere vari reparti ospedalieri a seguito delle infezioni riportate dal personale medico e le decine di decessi nosocomiali; si ascoltino gli anestesisti e i medici che sono fuggiti via dal Cardarelli dopo aver visto l’orrore; si approfondiscano le indagini con quesiti appropriati e con consulenti universitari di primarie strutture sanitarie pubbliche di regioni diverse, rispetto ai soggetti interessati, anche in virtù delle responsabilità gestionali, amministrative e mediche già accertate dal tribunale civile di Campobasso. I familiari delle vittime – si conclude nella nota – cercano solo verità e non smetteranno mai di lottare per avere giustizia”.