Covid, Brusaferro: “Difficoltà da parte dei servizi regionali a trasferire i dati”

“Ci sono difficoltà da parte dei Servizi sanitari regionali nel trasferire dei dati e questo porta a una certa instabilità nelle stime da una parte ma anche alla difficoltà di classificare il rischio. Confermiamo una situazione di epidemia acuta, siamo a quasi 2000 casi per 100mila abitanti”. Lo ha sottolineato il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, commentando in un video i dati del monitoraggio settimanale ministero della salute-Iss. Inoltre, crescono in tutte le età i casi Covid in Italia. “La fascia 20-29 anni è quella che ha il maggior numero di casi in aumento – ha sottolineato il presidente dell’Iss – seguita poi da 10-19 e 30-39. Tutte le altre sono a seguire. Se guardiamo poi le fasce d’età più giovani, vediamo che la curva è in crescita un po’ in tutte”.