Covid-19, più di 30 controlli e una persona pizzicata in giro e denunciata

Il bilancio dei controlli effettuati dalla Polizia Municipale di Ururi dall’inizio dell’emergenza Coronavirus

Sette giorni su sette di attività dall’inizio dell’emergenza Covid-19 per un totale di 30 controlli effettuati e di una denuncia per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità per mancato rispetto delle normative che impongono alle persone di restare a casa. Sono questi i numeri dei controlli effettuati dalla Polizia Municipale di Ururi. «I servizi sono effettuati 7 giorni su sette – ha affermato il comandante Raffaele Intrevado – su due turni spalmati in orario antimeridiano e pomeridiano per garantire quotidianamente la sicurezza dei cittadini e il rispetto delle restringenti normative vigenti, eccezionalmente emanate per far fronte all’emergenza Covid 19. In tale contesto sono stati effettuati: 30 controlli alle autocertificazioni riguardo gli spostamenti delle persone, in osservanza dei DPCM dall’8 marzo e seguenti, alle ordinanze del Ministro della Salute del 20 marzo 2020 e ultima l’Ordinanza interministeriale della Salute e degli Interni del 22 marzo 2020; 14 controlli negli esercizi commerciali per l’accertamento del rispetto dei DPCM susseguiti dall’8 marzo 2020 e seguenti, ossia dell’obbligo della dotazione di mascherina e guanti per gli esercenti, il rispetto delle distanze e del contingentamento massimo consentito all’interno dei locali da parte degli avventori; una denuncia per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità ai sensi dell’art. 650 C.P. , per mancato rispetto delle vigenti normative sopra menzionate. L’attività di controllo della Polizia Locale di Ururi, in questa situazione di totale emergenza e in condizioni di estrema criticità generale, continuerà incessante propriamente per venire incontro quanto più possibile alle esigenze della collettività cittadina».

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com