Covid 19, Conte ha firmato il nuovo Dpcm: tutte le restrizioni

Limitazione a ristorazione ma anche stop a cinema, teatri, palestre, piscine e sale scommesse

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato questa mattina, domenica 25 ottobre, il dpcm con le nuove restrizioni anti Covid. Limitazioni per provare a contenere la diffusione del contagio da Covid-19. Per quel che riguarda il settore della ristorazione, i ristoranti, che rimarranno aperti la domenica a pranzo. Durante gli altri giorni, invece, l’attività sarà consentita fino alle 18. In ogni caso al tavolo ci si potrà sedere al massimo in 4 persone, “salvo che siano tutte conviventi”. Dopo le 18 non sarà possibile consumare né cibi né bevande nei luoghi pubblici. Resta la possibilità di consegna a domicilio e di servizio da asporto, quest’ultimo fino alle 24. Per quel che riguarda gli spostamenti, c’è la raccomandazione a evitare quelli al di fuori del proprio Comune, se non per comprovate esigenze legate a lavoro, studio e salute. Capitolo scuola: confermata la didattica in presenza per elementari e medie, ma si incrementa la didattica a distanza al 75% per gli istituti superiori. Resta lo stop a gite e viaggi d’istruzione. Concorsi: stop ai concorsi, sia pubblici che privati, tranne nei casi in cui la valutazione dei candidati avvenga su basi curriculari o in maniera telematica. Chiusura anche per teatri, cinema, sale scommesse, sale bingo, sale giochi e casinò. Una serie di stop che va insieme a quello previsto per le palestre, le piscine, i centri ricreativi, i comprensori sciistici, i centri benessere, i centri termali e anche i centri sociali. Resta l’obbligo di utilizzare le mascherine anche all’aperto, con la raccomandazione di indossarle anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.