Cotugno: “Il palazzo della ex Gil diventerà il più grande Info-Point turistico della regione”

L’annuncio dell’assessore regionale alla Cultura in occasione del workshop “La cultura che fa impresa” inerente al Progetto 3C del Programma Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro

“Il palazzo della ex Gil, che è la casa della cultura molisana, diventerà il più grande Info Point turistico della regione”. Lo ha affermato l’assessore regionale alla Cultura, Vincenzo Cotugno, intervenendo al workshop “La cultura che fa impresa”, realizzato nell’ambito del Progetto 3C del Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro.

“L’info point che nascerà – ha proseguito – sarà in contatto con Visit Molise cui collaborano sindaci e amministrazioni locali e diventerà un punto di riferimento per istituzioni e turisti. Oggi si aggiunge un tassello importante all’opera dopo 4 anni di lavoro e due di pandemia. Abbiamo puntato – ha sottolineato Cotugno – sulla ristrutturazione tecnologica del Palazzo dell’ex Gil attraverso la manutenzione ordinaria e straordinaria e con l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’implementazione della strumentazione digitale”.

Infatti, proprio in occasione del workshop odierno è stato riaperto al pubblico l’ingresso di via Gorizia degli spazi espositivi proprio grazie ai fondi del Progetto 3C di cui la Regione Molise è partner. “Questo progetto ha risvegliato l’anima di questa terra con la Regione che ha dimostrato di esistere ed essere considerata alla pari delle altre, come abbiamo dimostrato con la presenza alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano ed è stata capace – ha concluso l’assessore – di fare rete tra paesi diversi e stimolare le associazioni come si è visto oggi con le manifestazioni storiche del Carnevale come la maschera del diavolo di Tufara, l’uomo cervo di Castelnuovo al Volturno e le Maitunate di Gambatesa”.