Così si promuove un piccolo, grande paese

Sarà presentata ufficialmente il 27 febbraio, con un lancio sui social, la nuova iniziativa del Comune Macchiagodena. Una nuova strategia di comunicazione e promozione del paese che sarà visitabile, virtualmente e in 3D.

«Abbiamo partecipato come amministrazione – dice il sindaco Felice Ciccone – al bando “Turismo è Cultura” della Regione Molise; crediamo da sempre che promuovere il paese in tutte le sue peculiarità sia la grande occasione per la crescita della comunità. Abbiamo perciò aderito al bando, ci siamo così dotati di un video di ultima generazione con cui possiamo far conoscere il nostro territorio».

Il 27 sarà presentata anche l’installazione di due postazioni con visori VR 360 all’interno dei locali del Municipio e del Castello per fruire anche in futuro del documentario divulgativo in realtà virtuale. Sono partner del progetto, sostenuto dal bando “Turismo è cultura” della Regione Molise, l’associazione “Italiani del Molise in Brasile” di San Paolo, i comuni di Frosolone e Cantalupo e la Pro Loco di Macchiagodena. Sede nazionale dei Borghi della Lettura, spesso ospite in trasmissioni televisive nazionali, in queste settimane alla ribalta della stampa per le panchine letterarie (se ne parla anche sull’ultimo numero de Le Frecce di Trenitalia), Macchiagodena è diventato un paese social e ambito dal turismo slow. La scorsa estate, per esempio, nonostante le restrizioni della pandemia, migliaia di turisti hanno visitato il castello, il borgo antico, le verdi montagne del paese. Ma come funziona questa nuova modalità di comunicazione virtuale?

«Il turista – spiega William Mussini, regista Incas produzioni che ha realizzato il lavoro –, il potenziale visitatore, potrà conoscere, in un viaggio video di circa 15 minuti, le bellezze del paese in un’esperienza non bidimensionale, ma immersiva perché la visualizzazione pone lo spettatore al centro della scena consentendogli di esplorarla in tutte le direzioni». L’iniziativa mira alla promozione e valorizzazione del territorio, utilizzando una forma inusuale ed innovativa di pubblicizzazione virtuale. È un invito a guardarsi intorno, a desiderare di immergersi nella bellezza dei luoghi. «Uno dei nostri obiettivi – aggiunge Luciana Ruscitto, assessora alla cultura del comune – è stato ed è, sin dal primo momento, quello di valorizzare il nostro territorio che ha grandi potenzialità dal punto di vista storico, culturale, ambientale, enogastronomico. Chi ci conosce poi ci sceglie. Questo progetto ci ha entusiasmati sin dal primo momento perché è innovativo, inusuale ed emozionante».