Coronavirus, indice Rt in Molise (0,21) fra i più bassi d’Italia

L’ultimo bollettino Covid diramato questo pomeriggio (10 luglio) dalla Asrem induce all’ottimismo perché per il 15esimo giorno consecutivo in Molise non si registrano contagi, aumenta il numero delle persone guarite e scende il numero delle persone attualmente positive (12).

Ed ora giunge anche la notizia riportata da tutti gli organi di stampa nazionale che fotografa la situazione dal punto di vista del cosiddetto Rt un parametro che misura la potenziale trasmissibilità di una malattia infettiva. Rappresenta il numero medio delle infezioni prodotte da ciascun individuo infetto dopo l’applicazione delle misure di contenimento della pandemia di Covid-19. Come spiega il ministero della Salute, il valore di Rt permette di valutare l’efficacia nel tempo delle contromisure adottate per limitare la diffusione del coronavirus.

E nella graduatoria nazionale la nostra regione fa registrare un ennesimo risultato incoraggiante attestandosi ad un Rt pari a 0,21. Meglio di noi solo Basilicata e Sardegna.

« Il quadro generale della trasmissione e dell’impatto dell’infezione da SARS-CoV-2 in Italia rimane a bassa criticità con una incidenza cumulativa negli ultimi 14 giorni (periodo 22/6-5/7) di 4.3 per 100 000 abitanti (in lieve diminuzione). A livello nazionale, si osserva una lieve diminuzione nel numero di nuovi casi diagnosticati e notificati al sistema integrato di sorveglianza coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità rispetto alla settimana di monitoraggio precedente, con Rt nazionale < 1, sebbene lo superi nel suo intervallo di confidenza maggiore». «Sebbene le misure di lockdown in Italia abbiano permesso un controllo efficace dell’infezione da SARS-CoV-2, persiste una trasmissione diffusa del virus che, quando si verificano condizioni favorevoli, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti». Sono queste le principali evidenze del monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute.
Ecco i dati fondamentali delle diverse Regioni e Province autonome:
Abruzzo: Rt 0.72
Basilicata: Rt 0
Calabria: Rt 0.38
Campania: Rt 0.88
Emilia Romagna: Rt 1.2
Friuli-Venezia Giulia: Rt 0.64
Lazio: Rt 1.07
Liguria: Rt 0.82
Lombardia: Rt 0.92
Marche: Rt 0.87
MOLISE: Rt 0.21
Piemonte: Rt 1.06
Bolzano: Rt 0.33
Trento: Rt 0.51
Puglia: Rt 0.54
Umbria: Rt 0.56
Sardegna: Rt 0.19
Sicilia: Rt 0.24
Toscana: Rt 1.12
Valle d’Aosta: Rt 0.06
Veneto: Rt 1.2