Coronavirus, il notaio Colavita: «Forte frenata ai mutui»

REDAZIONE TERMOLI

Si registra una forte frenata per i mutui durante l’emergenza coronavirus. A parlarne all’Ansa è stato il notaio Luigi Colavita di Termoli.  «Pochi gli atti che vengono stipulati in questo periodo. Tra questi solo quelli che assicurano liquidità o l’acquisto di una prima casa. I testamenti fino ad ora sono rimandati. C’è molta incertezza sia economica che sul rischio salute». Il personale delle banche locali a causa delle restrizioni in atto lavora in maniera ridotta, di conseguenza tali pratiche subiscono ritardi. Per quanto riguarda i liberi professionisti lamentano di essere rimasti, fino a questo momento, fuori dai provvedimenti governativi. I commercialisti, invece, hanno affermato all’Ansa: «Alcuni pagamenti sono rimasti in essere mentre per quelli sospesi in questo periodo bisogna poi comunque pagarli e non sarà sicuramente facile visto che la maggior parte degli operatori economici locali sono stati costretti a chiudere. Per cui come faranno ad onorare le scadenze?».

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com