Controlli anti Covid, oltre 15mila verifiche: 20 sanzioni. Ecco dove

Riunione, oggi 11 gennaio 2022, in Prefettura del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto Gabriella Faramondi, che ha visto la partecipazione di rappresentanti del Comune di Isernia, del Presidente della Provincia e dei vertici provinciali delle Forze di Polizia, nonchè del Procuratore della Repubblica, Carlo Fucci.

Al centro delle analisi sono stati gli esiti delle attività di controllo sul rispetto della normativa anticovid, in aderenza al Piano adottato lo scorso 3 dicembre ed ulteriormente rafforzato in vista delle scorse festività natalizie e di fine anno.

I controlli effettuati sull’intero territorio provinciale, grazie all’azione sinergica posta in essere dalle Forze di Polizia, unitamente alle Polizie locali, nel periodo 6 dicembre 2021 – 9 gennaio 2022, sono stati più di 15.500, di cui 12.858 su persone e 2.662 su attività ed esercizi commerciali. Le sanzioni irrogate sono state complessivamente 20, di cui 6 per mancato possesso del green pass, 3 per mancato uso dei dispositivi di protezione, 10 quelle nei confronti di titolari di esercizi commerciali.

L’analisi dei dati conferma, ancora una volta, l’attuazione rigorosa e al tempo stesso equilibrata dei dispositivi di controllo da parte delle Forze di Polizia, che continuano a privilegiare un approccio di tipo proattivo, potendo contare sul consueto, grande, senso di responsabilità e collaborazione dei cittadini, consapevoli che il rispetto delle disposizioni finalizzate al contenimento della pandemia rimane lo strumento imprescindibile per rafforzare le fondamentali esigenze di tutela della salute pubblica e non vanificare gli sforzi sin qui compiuti.

Il Prefetto ha ancora una volta voluto ringraziare le Forze di Polizia e le Polizie locali per l’importante azione che stanno svolgendo in questo difficile momento.

Inoltre, in continuità con precedenti riunioni dedicate all’esame del fenomeno dei reati predatori in ambito provinciale ed in particolare dei furti in abitazione, l’incontro ha costituito l’occasione per fare un punto sulle attività di controllo poste in essere dalle Forze di Polizia in ambito provinciale per fronteggiare un fenomeno che desta  preoccupazione in alcune aree del territorio provinciale, in particolare nell’Alto Molise e in alcune contrade più isolate del capoluogo isernino.

Dall’esame dei dati, in un contesto generale non allarmante ma che registra comunque un leggero aumento degli episodi, è emersa la necessità di proseguire nell’azione già promossa dalle Forze di Polizia ai fini della prevenzione e del contrasto del fenomeno, attraverso costanti e mirati servizi di controllo.

Al riguardo, il Procuratore Fucci ha voluto esprimere pieno apprezzamento per l’incessante e meritoria azione svolta dalle Forze di Polizia per assicurare una risposta efficace, adeguata e tempestiva al bisogno di sicurezza della collettività.

Proprio in tale ottica, il Prefetto ha voluto sottolineare l’importanza del pieno ed imprescindibile ruolo che le comunità locali possono svolgere dotandosi di sistemi di videosorveglianza, che costituiscono, come noto, strumenti privilegiati per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa ed in grado di rendere ancor più incisiva ed efficace l’azione delle Forze di Polizia per la tutela della collettività.