Contratto di Sviluppo, il premier Conte atteso lunedì 15 in Molise

Omega Point

CAMPOBASSO

A due mesi dalla sua ultima visita il premier Conte dovrebbe tornare in Molise lunedì 15 aprile (ma ad oggi non c’è stata nessuna conferma da parte della Prefettura di Campobasso) per l’ulteriore definizione del Contratto Istituzionale di Sviluppo. Un passaggio atteso, dopo le premesse affermate lo scorso 11 febbraio dinanzi i sindaci e le istituzioni molisane, propedeutico alla presentazione delle proposte progettuali che verranno selezionate dai componenti del Tavolo sulla base di criteri di selezione chiaramente predeterminati e alla conseguente quantificazione delle risorse. Proprio nello scorso mese il sindaco di Termoli, Angelo Sbrocca all’interno del Cis ha proposto l’infrastrutturazione del porto di Termoli quale porto regionale quindi di interesse dell’intera regione Molise, in particolare, per il comparto della pesca, il settore del diportismo e quello dei trasporti sia passeggeri che commerciali. Numerose le richieste evidenziate anche nel corso degli incontri avvenuti con Invitalia a Isernia, tra cui anche il discusso progetto di aviosuperficie a Cantalupo del Sannio. Lunedì scorso il presidente del Consiglio è stato nella sua Foggia per la strategia di sviluppo del Cis Capitanata che si basa innanzitutto sulla valorizzazione delle eccellenze locali (culturali, naturalistiche, eno-gastronomiche, artigianali e produttive) e mira a dare concreta attuazione al potenziale territoriale ancora non pienamente espresso attraverso la realizzazione di interventi strategici, funzionalmente connessi tra di loro. Tra questi anche quello relativo all’area interregionale sul lago di Occhito che divide le sue sponde tra Puglia e Molise. Sull’argomento era stata indetta anche una seduta monotematica del Consiglio regionale lo scorso 26 maggio riguardante lo stato di attuazione e l’indirizzo programmatico dell’assemblea legislativa che non ha poi avuto luogo. Intanto il presidente della Regione Molise Toma ha ribadito quanto espresso nei giorni scorsi sull’argomento, ovvero un progetto di investimento sui tratturi concordato con Arcuri, ad di Invitalia: «Abbiamo messo in piedi formalmente una interlocuzione per un Cis che abbracci tutto il territorio regionale e che comprenda tutte le iniziative che son state presentate sul tavolo di Invitalia».

Omega Point

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli