Consiglio comunale M5S, i primi nomi per la presidenza

La maggioranza punterebbe su Simonetti, Sallustio o Gugliemi

Mancano tre giorni allo svolgimento del primo Consiglio comunale dell’era Gravina. Lunedì prossimo, 1° luglio, in seno all’assise si terrà la convalida degli eletti, il giuramento del sindaco e soprattutto l’elezione del presidente del Consiglio e del vice presidente vicario. La procedura, disciplinata dall’articolo 14 dello Statuto comunale, avverrà a scrutinio segreto a maggioranza dei due terzi dei consiglieri (22 voti su 33 compreso il sindaco, due più dei 20 su cui può contare la maggioranza M5S).

Se non fosse raggiunto questo quorum, per la seconda e la terza votazione occorrerebbe la maggioranza assoluta dei componenti del Consiglio (17 voti) e, se ci fosse parità, sarebbe eletto il consigliere che ha ottenuto più preferenze alle ultime elezioni. Se fossero pari anche queste, si procederà con il sorteggio. Va da sé che dalla seconda votazione in poi, sarebbe favorito il candidato indicato dalla maggioranza M5S che può contare su ben 20 voti, mentre la vice presidenza vicaria viene, di solito, assegnata ad un esponente delle minoranze.

Nel caso in cui il presidente fosse espressione della maggioranza pentastellata, come probabile che sia, i nomi che circolano sono quelli di Nicola Simonetti, Lorenzo Sallustio e Antonio Guglielmi. Dunque, niente “quota rosa” (non espressamente prevista, tra l’altro, nello Statuto o in qualche regolamento normativo) per questa carica di rappresentanza e direzione dei lavori dell’assemblea. Intanto, qualche giorno fa, intanto, è stato pubblicato all’albo pretorio del Comune il decreto di nomina della giunta (datato e firmato lo scorso 20 giugno e pubblicato pochi giorni fa on line) da parte del sindaco con tutte le deleghe, anche quelle accessorie, assegnate agli assessori: Giuseppe Amorosa (Urbanistica e Lavori Pubblici); Simone Cretella (Ambiente, Economia Circolare, Polizia Municipale, Mobilità); Paola Felice (incarico di vice sindaco, Attività Produttive e Cultura); Giuseppina Panichella (unica “esterna”, Bilancio, Patrimonio, Farmacie) e Luca Praitano (Politiche sociali, Sport).

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com