Consiglieri surrogati. Il Tar rinvia tutto al tribunale civile

Vicenda consiglieri regionali ”surrogati” il Tar alla fine ha sentenziato, affermando che c’è un difetto di giurisdizione, ovvero la questione dovrà essere affrontata davanti ai giudici del tribunale civile di Campobasso.
In sostanza il ricorso presentato da Scarabeo e Tedeschi non è stato accolto, ora la tormentata vicenda dovrà essere affrontata prima dal consiglio dei ministri, che il 29 giugno si esprimerà sulla costituzionalità della legge regionale, e poi il 22 luglio dal tribunale del capoluogo regionale che ha già fissato l’udienza.