MUSICA – Conservatorio Perosi, un 2016 ricco di concerti

Cucine store header

CAMPOBASSO. E? stato scelto il 13 febbraio per presentare il cartellone 2016 del Conservatorio ?L. Perosi? di Campobasso: in occasione della Giornata Mondiale dell?Alta Formazione, il direttore Lelio Di Tullio e il presidente Giovanni Cannata hanno annunciato oltre 160 eventi, incentrati su diversi generi musicali: non solo musica classica dunque, ma anche jazz e musica contemporanea; tra le novit? di quest?anno, gli appuntamenti destinati ai bambini con l?intento di far conoscere loro l?opera lirica. Le date pi? imminenti sono quelle del 17 e del 23 febbraio, i cui spettacoli si svolgeranno entrambi nell?Auditorium dell?ex Gil: il 13 si esibiranno i musicisti del Trio Bernstein, mentre il 23 canter? il tenore E. Di Giandomenico accompagnato dai musicisti A. Cocchi, A. Santangelo, A. Toma e dall?orchestra d?archi del Conservatorio. Il ?Perosi? comunque si ? sempre distinto per la moltitudine di iniziative programmate, tanto da rientrare nel 2015 tra i 10 conservatori italiani che hanno preparato il maggior numero di esibizioni. Tornando alla Giornata Nazionale dell?Alta Formazione, essa ? stata decisa in seguito alla riunione avvenuta nei giorni scorsi alla sede del Ministero dell?Istruzione, dell?Universit? e della Ricerca a Roma; i presidenti e i direttori dei conservatori, insieme ai presidenti delle consulte degli studenti hanno stabilito una giornata di protesta, ma anche di proposta: solo attraverso l?unione infatti i luoghi di studi musicali (statali e non) possono ottenere dei risultati ed essere ascoltati dalle istituzioni. Il presidente nel corso della conferenza stampa ha citato la legge 508 del 21 dicembre 1999, che ha riformato tutto il sistema dell?Alta Formazione e grazie alla quale in effetti si sono fatti dei passi avanti. Ma ci? non basta, dato che i finanziamenti stanziati non sono minimamente sufficienti per l?acquisto di nuovi strumenti e per adeguare l?edificio alle normative antisismiche e a quelle sulle barriere architettoniche: il Perosi inoltre ? una struttura che, in una realt? come quella molisana diventa ancora pi? importante per consentire ai ragazzi della regione, che quindi non vivono un grande centro, di avere ugualmente una formazione di altissimo livello restando nel proprio territorio. Per fortuna per?, alcune istituzioni hanno sempre risposto positivamente alle iniziative del Perosi: ospiti alla conferenza il presidente della Fondazione Molise Cultura Antonella Presutti e, in rappresentanza del Comune di Campobasso, il sindaco A. Battista e l?assessore alla Cultura Emma De Capoa. Dopo la conferenza stampa alle 12.00 nell?Auditorium si ? svolto ?Frammenti di Novecento?, uno spettacolo con la regia di Daniela Terrieri, la Classe di Arte Scenica e il 4Reeds Clarinet Quartet.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli