Comunicato fake con accuse a Regione e Asrem, De Socio (Cgil): presentata denuncia in Questura

“Un modo di fare, a prescindere dal merito delle questioni trattate, oltremodo grave per l’utilizzo improprio dei segni distintivi dell’organizzazione da me pro tempore rappresentata”

Nei giorni scorsi è circolato un documento con loghi e carta intestata falsa della Cgil Molise che riportava un presunto “esposto denuncia” indirizzato a diversi destinatari contenente accuse generiche rivolte a rappresentanti istituzionali della Regione e a dirigenti dell’Asrem.

“Nel condannare fermamente chi in maniera subdola e vigliacca intende condurre beghe di basso rango che poco hanno a che fare anche con la normale dialettica e diatriba politica e sindacale – si legge nella nota a firma del segretario generale CdLT Cgil Molise, Paolo De Socio – comunico che questa mattina (lunedì 4 luglio) ho presentato un atto di denuncia-querela alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso per il tramite della Questura di Campobasso nei confronti di quanti dovessero essere ritenuti responsabili degli atti deprecabili sopra evidenziati.

Tale modo di fare, a prescindere dal merito delle questioni trattate, si ritiene oltremodo grave per l’utilizzo improprio dei segni distintivi dell’Organizzazione da me pro tempore rappresentata.

La Cgil del Molise ha assunto sempre a viso aperto le sue posizioni, anche dure e critiche verso rappresentanti di tutti i livelli politici e istituzionali, senza trascendere in illazioni personali che qualificano da sole i vili propositori di tale incondivisibile modo di operare.

Riservandomi la costituzione di parte civile per il risarcimento di danni materiali e morali eventualmente subiti per questo e altro abuso dei simboli della Cgil annuncio diffida e atti conseguenziali qualora tali comportamenti dovessero perpetrarsi in futuro”.