Comune, anche Di Pasquale tradisce Iorio

Vicino l'accordo con la Lega

New entry nella Lega isernina. Manca solo l’ufficialità ma la compagine salviniana del capoluogo pentro dovrebbe far registrare un nuovo ingresso in seno al Consiglio Comunale. Si tratta di Gianluca Di Pasquale, eletto a Palazzo San Francesco con la lista ioriana “Insieme per il Molise”, la stessa che ha espresso il sindaco, Giacomo d’Apollonio. Fino a ieri Di Pasquale sembrava perfette in linea con la maggioranza ma, come accaduto nei mesi scorsi a suoi colleghi, la foto fu galeotta. Il consigliere isernino, infatti, è stato immortalato in una istantanea pubblicata su Facebook da Stefano Testa, anche quest’ultimo nei mesi scorsi ha deciso di aderire al partito di Salvini. Di Pasquale, insieme a Testa, al coordinatore regionale della Lega e assessore regionale, Luigi Mazzuto e a Michele Marone, hanno preso parte alla manifestazione del Carroccio svoltasi a Roma sabato scorso. Di Pasquale si è fatto immortalare con tanto di pettorina con lo slogan “Salvini premier” e con il simbolo del partito.

Manca l’ufficialità del passaggio e dai vertici provinciali del partito ancora nessuna comunicazione, ma la fotografia lascia spazio a pochi dubbi. Probabilmente nei prossimi giorni sarà ufficializzato il trasferimento. Da registrare, dunque, un’altra defezione nel gruppo “Insieme per il Molise” che, subito dopo l’insediamento del Consiglio contava ben 12 rappresentanti a Palazzo San Francesco, ora sono rimasti in quattro: Rita Di Pilla, Elisabetta Lancellotta, Enrico Caranci e Giuseppe Lombardozzi. La maggioranza, quindi, ha numeri sempre più limitati e questa ennesimo allontanamento viene visto come una sorta di tradimento. Dal conto suo, invece, il gruppo consiliare della Lega a breve potrebbe contare su tre esponenti: Filomena Calenda, Stefano Testa e ora Gianluca Di Pasquale. I numeri per formare un gruppo già c’erano, infatti con il nuovo regolamento comunale bastano solo due consiglieri per formarlo, ma con tre la Lega al Comune di Isernia assume un peso specifico preponderante.

Il sindaco d’Apollonio, dunque, vede allontanarsi un altro suo fedelissimo. Dalla maggioranza fanno sapere che se non si tratta di un ennesimo tradimento, poco ci manca. Troppi, infatti, i consiglieri comunali ioriani che in questi mesi hanno fatto le valigie per confluire in altri schieramenti tra cui Isernia Migliore e Popolari. Chissà se il fitto colloquio avuto con il presidente Iorio, tenutosi ieri mattina nel centro storico di Isernia, durante la festa del ringraziamento organizzato dalla Coldiretti, sia servito proprio a fare il punto della situazione, cercando di adottare possibili soluzioni per bloccare la diaspora.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com