Comunali Montefalcone nel Sannio, Del Borrello sconfitta per un voto: “Ecco perché ricorro al Tar”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA GILDA DEL BORRELLO, CANDIDATA SINDACO DI MONTEFALCONE NEL SANNIO

“Dopo la tornata elettorale del 12/06/2022 io, Gilda Del Borrello, candidato sindaco, ed i componenti della Lista n.2 “Montefalcone nel cuore” riteniamo di fare alcune precisazioni al fine di chiarire in maniera assoluta la situazione attuale. Innanzitutto sentiamo forte il piacere ed il dovere di ringraziare i tantissimi elettori che ci hanno dato il loro consenso. In secondo luogo, sentiamo altrettanto doveroso nei confronti di tutti i cittadini di Montefalcone, spiegare le ragioni oggettive che ci fanno obbligo a presentare ricorso al Tar Molise per definire l’esito incontestabile delle elezioni.

Ci sono i doveri etici e morali che, in siffatta situazione, vanno tenuti in debita considerazione per rendere legittimo il voto elettorale scaturito dalle urne in quanto ciò vale sia per chi risulta attualmente sconfitto dai numeri sia per chi, oggi, risulta vincitore. Per quanto ci riguarda, in questi casi, come si dice da sempre: “il ricorso è d’obbligo”; vogliamo spiegarne le ragioni in modo da renderle comprensibili a tutti e sgombrare il campo da illazioni, strumentalizzazioni e proclami inutili e dannosi.

Le ragioni del ricorso sono le seguenti: 1) il risultato elettorale ha decretato, ad oggi, un vincitore ma con 2 voti contestati non assegnati alla nostra lista. L’attribuzione di questi voti di consenso alla lista “Montefalcone nel cuore” potrebbe ribaltare il risultato elettorale; 2) il risultato elettorale ha decretato, ad oggi, un vincitore ma con un solo voto di scarto ed una scheda mancante dai conteggi dei votanti delle sezioni elettorali.

Per far chiarezza su questi due punti è necessario un giudizio di merito ad opera degli Organi di Giustizia Amministrativa. Tanto per rendere ancora più chiaro il ragionamento, se lo scarto fosse stato di cinque o più voti, il ricorso non avrebbe avuto ragione di essere presentato e vi assicuriamo non sarebbe stato presentato. Diciamo questo in modo chiaro al fine di ribadire l’onestà assoluta del nostro comportamento e anche l’onestà intellettuale nel riportare un’informazione chiara e rassicurante a tutta la popolazione di Montefalcone informandola sul fatto che il sindaco che dovrà amministrare il nostro comune, dovrà essere legittimato a pieno titolo dalla legge. Solo in questo modo si avrà la certezza assoluta del risultato elettorale.

La situazione oggi di Montefalcone è comunque di una spaccatura in due del paese e noi della lista “Montefalcone nel cuore” vorremmo essere motore e sostegno di una fattiva collaborazione sia dalla minoranza come attualmente risulta sia come ci auguriamo a seguito del ricorso amministrativo, da maggioranza legittimamente eletta dal popolo”.