Comitati, movimenti e sindacati dinanzi al Cardarelli: protesta contro i limiti della sanità regionale

Mancata adozione delle procedure per attivare il centro Covid a Larino, promiscuità e contagi al Cardarelli: queste sono solo alcune delle motivazioni che, nella mattinata di giovedì 14 gennaio hanno spinto Comitati, movimenti e sindacati a protestare dinanzi al Cardarelli di Campobasso contro i limiti della sanità regionale. I manifestanti hanno chiesto «trasparenza e dimissioni dei vertici sanitari». Alla manifestazione di protesta a tutela della sanità pubblica hanno preso parte anche i gruppi consiliari del partito Democratico e Sinistra per Campobasso, il sindacato Soa e il comitato pro Caracciolo. Tra le diverse problematiche sono state segnalate anche: il numero elevato delle vittime Covid e la lentezza della campagna vaccinale.