Cis, segnalato a Roma il progetto privato per Campitello

Federico: «I casi critici sono stati attenzionati, siamo in contatto con la presidenza del consiglio»

Non è passato inosservato il progetto finanziato dai Cis per il Molise che ha concesso 10 milioni di euro ad una società privata, la Ecomont, per Campitello Matese. Il finanziamento prevede un nuovo Rifugio Lavarelle, nuovo albergo Parco del Matese, nuovo intervento Casa Albergo, riqualificazione ed ampliamento hotel La Pinetina, riqualificazione ed ampliamento rifugio del Caprio. Una concessione, per una somma importante ad una società di fuori regione, ha suscitato un vespaio di polemiche.

Il Pd ha chiesto l’interessamento della commissione antimafia regionale e i sindaci dei centri esclusi sono sul piede di guerra. Anche i parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno attenzionato la situazione, segnalando l’”anomalia” alla presidenza del consiglio. «Abbiamo effettuato numerosi controlli – ha dichiarato l’onorevole Antonio Federico e i casi “critici”, tra cui sicuramente rientra quello della Ecomont, li abbiamo segnalati. Siamo in contatto con la presidenza del consiglio, mentre anche Invitalia sta effettuando le verifiche necessarie prima della conclusione dell’iter per il Cis del Molise». Non è dato sapere, e questo non lo sanno neanche i parlamentari molisani, quali saranno i provvedimenti adottati nei confronti dell’azienda privata. Possibile l’esclusione, ma questo sarà comunicato dai vertici istituzionali. Probabilmente la prossima settimana, ma la data non è ancora certa, tantomeno ufficiale, torneranno in Molise il premier Conte e l’ad di Invitalia Arcuri per la firma del Cis Molise. «Solo allora, a iter concluso, – ha concluso Federico – ci sarà la pubblicazione sul sito della presidenza del consiglio dei ministri». dim

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com