Cis, caso Ecomont. Greco: «Toma venga a spiegare in Consiglio la sua posizione»

Il capogruppo 5 Stelle: il governatore ha fatto parte del collegio sindacale della società

CAMPOBASSO

Seguono sviluppi in merito alla faccenda “Ecomont”, la società privata che ha ricevuto dai Cis 10 milioni per un progetto su Campitello Matese. Ebbene il capogruppo 5 Stelle in Consiglio regionale, Andrea Greco, tuona contro il governatore e, in un post su Facebook, non usa mezzi termini e carte alla mano afferma: «Toma venga a spiegare in Consiglio regionale il ruolo che al Tavolo del Cis Molise ha avuto nell’aggiudicazione dei 4 progetti su Campitello Matese da 10 milioni di euro della Ecomont srl. Il presidente – denuncia Greco – è stato membro del collegio sindacale della società, organo che è espressione dell’assemblea dei soci, ininterrottamente dal 5 novembre 1998 fino al 31 dicembre 2013. Le visure – che il consigliere ha postato sui social a testimonianza di ciò che afferma – per noi certificano il rapporto consolidato tra il governatore e la società. Ora vogliamo vedere chiaro – conclude – su questa vicenda. I cittadini molisani hanno necessità di risposte limpide e inequivocabili».
C’è da aggiungere, però, che prima del polverone che si è alzato negli ultimi giorni, la presidenza del consiglio dei ministri e Invitalia stavano per finziare un progetto che, evidentemente, non ha le carte in regole. In primis perché i Cis finanziano le amministrazione e non i privati. Poi perché l’azienda parrebbe avere un contenzioso con il comune di San Massimo.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com