Circolo La Nebbia Cus, che goduria: vittoria e serie A2

La squadra di Sanginario batte il Fano nella finalissima

REDAZIONE
SPORT
DI PAOLO STANZIALE

A2. Il più classico dei sogni che diventano realtà, una realtà diversa rispetto a quella di due anni a questa parte. Un risveglio dolce, anzi dolcissimo per il Cln Cus Molise che corona la sua straordinaria cavalcata nel campionato di serie B conquistando una A2 impensabile ad inizio stagione. Un(a) finale contro l’eta Beta Fano con il tanto sperato “happy-end” a conclusione di una delle favole più belle di questo anno calcistico molisano, voluto da tutti e al quale hanno voluto partecipare un po’ tutti. Un PalaUnimol, stracolmo di entusiasmo e gremito in ogni ordine di posti, si è stretto intorno alla squadra di mister Marco Sanginario spingendo con il proprio calore il Cln Cus Molise verso l’impresa come quando nel finale Everton ha rubato palla e concluso dalla tre quarti sfruttando il portiere di movimento ospite con tutto il pubblico in piedi a seguire la traiettoria del pallone terminare fuori di un niente. Un’impresa che è la dimostrazione lampante e chiara che nello sport, come nella vita di tutti i giorni, la coesione del gruppo, l’aiutarsi l’un con l’altro, l’affiatamento possono permetterti di raggiungere traguardi insperati, di farti superare i tuoi limiti. Il salto di categoria premia soprattutto la programmazione tecnica sapiente, sagace e lungimirante della società del capoluogo. Alla grinta e alla compattezza di questo gruppo in larga parte autoctono, si aggiunge anche l’estro, la spensieratezza ma soprattutto la qualità del tandem brasiliano Barichello-Everton sul quale si è scommesso a partire dalla passata stagione. Una scommessa che ha dato i suoi frutti più maturi nella finale playoff di ieri con le tre reti frutto proprio dell’intesa carioca. Barichello ha aperto e chiuso la samba delle reti con Everton nella doppia veste di assist-man e marcatore. Il sorriso e la festa sul volto dei presenti a fine gara sono il più grande omaggio al Cln Cus Molise ora chiamato a portare in alto e a difendere il nome del Molise sul pianeta A2. A distanza di sedici anni dall’ultima volta.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com