Centrodestra in conclave, congelata la nomina del quinto assessore

Se ne riparlerà a novembre: esecutivo e maggioranza saranno impegnati nel difficile rilancio economico della regione

Si è tenuta questa mattina una riunione di maggioranza con all’ordine del giorno la questione del quinto assessore. L’ipotesi di una nomina immediata, paventata nei giorni scorsi dal governatore Toma, non ha trovato la condivisione dell’intero centrodestra. E pertanto la questione è rimandata a novembre. Quando ci sarà il giro di boa e, come detto più volte, si cambieranno numerose pedine nello scacchiare. A partire da quella del presidente del consiglio. 

Dunque al momento la nomina del quinto assessore è congelata. Anche perché, fanno sapere da palazzo Vitale, esecutivo e maggioranza saranno impegnati in questi mesi nel difficile rilancio economico della regione dopo la crisi generata dall’epidemia. L’attenzione di Giunta e Consiglio sarà focalizzata sulla fase 2 dell’economia e non saranno ammesse distrazioni. Anche per questo si è deciso di congelare, per il momento, il quinto assessore. Intanto proseguirà il confronto tra i partiti e principalmente con la Lega che rivendica quel posto. redpol