Caso Nicosia-Occhionero, chieste le dimissioni della parlamentare molisana

«Ciò che è accaduto è semplicemente inaccettabile»

«In riferimento alla gravissima ed inquietante vicenda che vede coinvolta l’Onorevole Giuseppina Occhionero, – si lgge in una nota congiunta delle rappresentanze politiche di “è Viva”, “Laboratorio Progressista”, Rifondazione Comunista”, Sinistra Italiana”, Socialisti in Movimento” – sollecitano le immediate dimissioni della parlamentare. Sarà la Magistratura ad accertare i fatti penalmente rilevanti, ma sul piano politico-istituzionale ciò che è accaduto è semplicemente inaccettabile. L’Italia, a differenza di altri Paesi, non può permettersi di sottostimare, sminuire o non dare il giusto rilievo all’incidenza della criminalità organizzata sul territorio nazionale, né può trasmettere ai Servitori dello Stato impegnati in prima linea nella Magistratura e nelle Forze dell’Ordine, segnali di approssimazione, incertezza o confusione. Su una materia di simile delicatezza il segnale deve essere forte ed immediato. Lo si deve ai familiari delle vittime di mafia e a chi quotidianamente si espone in nome dello Stato per garantire a tutti noi sicurezza e legalità».