Casartigiani Molise: «Obbligo di Green Pass, ora più che mai opportuna azione incisiva contro abusivismo»

Casartigiani Molise: «Da domani obbligo di Green Pass per i clienti di acconciatori, barbieri, estetisti, tatuatori, attività di toelettatura e simili. Ora più che mai è opportuna un’azione incisiva contro l’abusivismo”.

L’evoluzione della pandemia e la diffusione rapida della variante Omicron ha sollecitato il Governo Draghi ad attuare provvedimenti di maggiore protezione per evitare la diffusione incontrollata del virus che avrebbe effetti fortemente negativi anche sulle attività economiche.

Così, a partire da domani – 20 gennaio 2022 – tutti i clienti che vorranno avere accesso alle attività di “servizio alla persona”, come saloni di acconciatura, centri estetici, di tatuaggi, piercing, attività di toelettatura e simili, saranno tenuti ad essere in possesso ed esibire al personale incaricato una delle certificazioni verdi Covid-19: ovvero, il Green Pass sia nella versione “base” , ottenuto a seguito di tampone dal risultato negativo, sia ovviamente “rafforzata”, cioè rilasciato dopo l’avvenuta vaccinazione o guarigione da Covid.

A ricordarlo è il Segretario Regionale di Casartigiani Molise, Liberato Russo.

Le reazioni degli operatori del settore sono le più disparate, visto che gli stessi valutano con diversi gradi di giudizio le nuove disposizioni. In genere si comprende l’esigenza di attivare tutte le soluzioni possibili per evitare il ritorno alle deleterie chiusure delle attività ma c’è di più, afferma Russo: “sono gli stessi titolari delle attività di benessere a voler essete testimoni della prevenzione, contribuendo ad educare i propri clienti adottando i corretti comportamenti a tutela della loro salute e della sicurezza di tutti”.

Questo profondo senso del dovere da parte delle imprese è un segnale di ottimismo per la collettività insieme al benessere che viene quotidianamente garantito con i servizi erogati ogni giorno.

Appaiono, però, anche alcune perplessità tra i professionisti del settore bellezza, non tanto sulle operazioni di verifica e controllo da applicare, quanto sulla reazione dei clienti.

“Pur apprezzando che la stragrande maggioranza delle persone abbia compreso la necessità di dotarsi di Green Pass o comunque di sottoporsi al tampone per recarsi in questi esercizi – continua Liberato Russo – tuttavia è bene tenere a mente cos’è accaduto in situazioni simili lo scorso anno. Il timore è quello di un contraccolpo derivante dai servizi svolti abusivamente in casa. È evidente come la pandemia abbia già ridotto nella popolazione la frequentazione di saloni e centri estetici: a questo si aggiunge il rischio che persone non dotate di Green Pass si rivolgano a operatori non autorizzati che esercitano a domicilio.

Per questo motivo chiediamo con fermezza che non si ripetano situazioni controproducenti già viste in passato: parrucchieri, tatuatori ed estetiste garantiscono la massima professionalità e sicurezza nei loro esercizi; al contrario, non può nuovamente accadere che gli abusivi esercitino indisturbati nelle loro case o presso le abitazioni dei clienti, favorendo la diffusione del contagio e danneggiando economicamente l’intera categoria.

Dunque “è questo il momento della tolleranza zero – conclude Russo – con la garanzia di maggiori controlli e sanzioni da parte degli Organismi addetti alla vigilanza, per non vanificare le disposizioni che le imprese sono tenute civilmente a rispettare».

Gli Uffici di Casartigiani Molise (Termoli e Campobasso) restano a disposizione delle imprese per ogni tipo di chiarimento. (rif. 0875703306 – 704431).