Carceri: arrivano “rinforzi” in Molise. Le aggressioni agli agenti restano problema

Sette nuove unità a Campobasso, 4 a Larino e 3 a Isernia. Non è molto ma serve per “respirare”. Inizia così la confernza stampa del segretario regionale del sindacato di Polizia Penitenziaria SPP, Aldo Di Giacomo che questa mattina 13 agosto, davanti alla casa Circondariale di Campobasso ha tracciato un quadro in chiaro-scuro sulla situazione delle carceri italiane e, quindi, anche molisane. A livello nazionale aumentano le aggressioni da parte di detenuti ad agenti costretti a lavorare in condizioni di carenza di organico. Meglio va al Molise anche se, come lo stesso Di Giacomo riferisce, recentemente nel carcere di Campobasso si sono verificati episodi alquanto inquientanti: una guardia è stata rinchiusa nel suo ufficio da parte di detenuti e un’altra è stata oggetto di una violenta aggressione. Sentiamo dalla sua voce quale è la situazione in Molise.