Carabiniere e compagna ammazzano un barista per colmare i propri debiti

Antonio Piombo, 60enne barista di Ceregnano, ? stato ritrovato morto lungo il fiume Po da due pescatori il 27 maggio. A provocarne la morte, secondo gli inquirenti, sarebbero stati Salvatore Ciammaichella e sua moglie Monia Desole. L’uomo,carabiniere di 45anni, e la coniuge, sarebbero stati spinti a compiere l’omicidio a causa dei molti debiti contratti dalla coppia. Piombo pare sia stato condotto con l’inganno sulle rive del fiume per essere poi derubato dalla coppia e ucciso con colpi di arma da fuoco al busto e alla testa. Il Carabiniere, con il ruolo di sotto ufficiale, era ormai fuori servizio da un anno e ora si trova nel penitenziario di Rovigo mentre la moglie ? detenuta nel carcere femminile di Verona.

Ca.Ro

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com