“Capitale umano” e scuola innovativa, a Report il modello “Pilla”

Il servizio della nota trasmissione di Rai3 si è occupato del modello dell'istituto di Campobasso

Melfi 3×1

«Siamo dentro la quarta rivoluzione tecnologica, quella digitale. Si sta ridisegnando tutto: dai centri di produzione, all’organizzazione sociale e del lavoro. La materia prima fondamentale è la conoscenza, a creare valore è il capitale umano. Là dove inclusione sociale, ricerca, formazione, politiche industriali e innovazione entrano in relazione, si produce valore e crescita. Intanto in Italia diminuiscono le iscrizioni all’università e una parte notevole di laureati decide di espatriare. È come se una nazione ricca di petrolio che investe in ricerca ed estrazione, alla fine si mettesse a regalare milioni di barili. Nello stesso tempo, però, in Italia ci sono esempi di come potrebbe funzionare un sistema che crea valore e inclusione, ma non è a regime. Report è andata a vedere come funziona in Germania e Stati Uniti, per disegnare un modello di crescita virtuoso per il nostro paese».

Questa l’introduzione allo spazio dedicato all’inchiesta “Capitale umano” della trasmissione Rai3 “Report” che nella puntata in onda ieri sera, ha dedicato un servizio alle eccellenze della scuola italiana che fanno formazione. Tra queste l’istituto “L.Pilla” di Campobasso della dirigente Rossella Gianfagna dove oltre all’alternanza scuola-lavoro, si sperimenta un metodo innovativo di insegnamento il quale, all’interno della miriade di modelli del panorama nazionale, cerca di scovare la creatività e alimentarla con le nozioni trasformandola in competenza e, quindi, in patrimonio umano.

 

Melfi 3×1

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli