Campobasso travolgente: poker al Castelnuovo e vetta della classifica sempre in cassaforte. Esposito sugli scudi

Il Campobasso non si distrae. Vince in maniera convincente 4-0 contro il Castelnuovo Vomano e mantiene la vetta della classifica. Una prova con poche sbavature quella offerta dai ragazzi di Cudini, che dopo aver trovato il vantaggio e sciupato diverse occasioni, dilagano nella ripresa trascinati da un Vittorio Esposito ispirato, luce per un collettivo tornato a brillare in tutti i suoi interpreti. Altri tre punti che rappresentano un segnale inequivocabile lanciato al campionato.

Il Lupo azzanna subito. Formazione annunciata per Cudini che conferma in blocco l’undici che ha espugnato Notaresco: l’unico avvincendamento riguarda Sbardella al posto dello squalificato Dalmazzi. Primo brivido allo scoccare del 5′ direttamente su calcio di punizione ben calciato da Ladu, che lambisce l’incrocio dei pali. Il Castelnuovo di Di Fabio, prudente e pressato in avvio, si rende pericolosissimo al 10′ su una ripartenza che spedisce in porta Faggioli, atterrato regolarmente (e rintuzzato) da un attento Sbardella. Tre minuti dopo ci prova Emili con soluzione volante: palla alta sulla traversa di Raccichini. Ma è un Campobasso pericoloso quando lavora palloni nella tre quarti avversaria: lo dimostra al 22′ con una super azione di Vitali in slalom, Esposito calcia di sinistro superando Natale che riesce solo a sporcare il pallone. E’ l’1-0, propiziato da una deviazione di Foglia. Subito dopo il gol, e una lunga sospensione per infortunio all’assistente di linea, si riprende con Esposito che sguscia sulla sinistra: conclusione deviata in out. Sull’angolo successivo, Menna anticipa tutti sfiorando il montante di testa. Fioccano le occasioni per il Lupo, vicinissimo al gol con Cogliati al 28′: Natale, in uscita, riesce a deviare il semi pallonetto del nove rossoblù. Ancora Campobasso al 32′: Esposito lavora palla sulla sinistra, dribbla due difensori e serve l’accorrente Candellori che a colpo sicuro apre troppo il piattone. Sempre Esposito, al 38′, altro slalom nel cuore dell’area e parata volante di Natale. Prima del duplice fischio Vomano minaccioso: da Emili a D’Egidio che sceglie bene i tempi dell’inserimento ma spedisce di poco a lato.

L’importanza dei tre punti e la gestione corretta. Per mettersi al sicuro, serve chiudere il match. Lo sa bene un Campobasso ordinato, che torna a spingere. Bella trama in velocità al 10′: transizione Vanzan-Bontà, quest’ultimo va al tiro dal limite chiamando all’intervento Natale. Altra bella iniziativa a ridosso del quarto d’ora: l’azione si apre con la percussione di Vanzan e si chiude con il tap-in di Vitali di poco a lato. Passa un altro minuto e il Campobasso confeziona la terza palla gol della ripresa: fa tutto bene Candellori, scarico per Fabriani che trova la risposta di piede di Natale. Il gol è nell’aria e al quarto tentativo diventa maturo: palla recuperata da Ladu, Cogliati servito sul filo del fuorigioco trova prima la risposta di Natale, poi serve Esposito che con un delizioso scavino mette dentro il 2-0. I rossoblù dilagano e al 24′ trovano anche il tris: Esposito pennella, Bontà ci arriva di testa mettendo in seria difficoltà Natale. L’ex portiere non trattiene e Cogliati insacca facile di testa. Pochi minuti dopo (79′) c’è anche il poker: Vitali, scatenato, viene atterrato in area senza fronzoli. Dal dischetto c’è gloria per il neo entrato Di Domenicantonio. Il resto è gestione sul velluto, per un Lupo tornato ad essere bello e vincente. le.l.

Il poker su rigore di Di Domenicantonio

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Fabriani (78’Martino), Vanzan (79’Capuozzo), Ladu, Menna, Sbardella, Bontà, Candellori (79’Zammarchi), Cogliati, Esposito (72’Di Domenicantonio), Vitali (78’Mancini). A disposizione: Oliva, Martinucci, Fruscella, Rossetti. Allenatore: Mirko Cudini

CASTELNUOVO VOMANO (4-3-1-2): Natale, Sanseverino, Foglia (82’Ndoye), Casimirri (68’Di Ruocco), Loviso, Terrenzio, D’Egidio (86’Manari), Croce, Faggioli (30’Fidanza), Emili Lor., Verdesi (58’D’Ignazio). A disposizione: Porrini, Olivi, Bregasi, Morganti, Basilico, Foglia. Allenatore: Guido Di Fabio

Arbitro: Gauzolino di Torino

MARCATORI: 22′ aut.Foglia, 64′ Esposito, 69′ Cogliati, 77′ rig. Di Domenicantonio