Campobasso, luci spente al Cimitero. Pd e La Sinistra: “L’amministrazione chiarisca”

I gruppi consiliari di centrosinistra hanno presentato un’interpellanza al sindaco, Roberto Gravina, e all’assessore, Giuseppe Amorosa

Dallo scorso 2 febbraio, il servizio delle lampade votive al cimitero di Campobasso è stato sospeso dal Comune. Sono stati infatti diversi i cittadini che hanno lamentato disagi in seguito al cambio di gestione del servizio tornato in mano a Palazzo San Giorgio e, in particolare, per l’obbligo di inviare una Pec per una semplice richiesta di cambiare una lampadina.

“Sono ormai 15 giorni che le luci del cimitero di Campobasso non sono funzionanti e determinano una condizione difficile per i visitatori”. Lo hanno scritto in una nota a firma dei capigruppo del Pd, Giose Trivisonno e della Sinistra per Campobasso, Antonio Battista. Per questo motivo, i gruppi consiliari del centrosinistra, hanno presentato un’interpellanza al sindaco, Roberto Gravina, e all’assessore competente, Giuseppe Amorosa, affinché “diano risposte alle motivazioni dei disagi citati e alle soluzioni della problematica stessa e alla possibilità di non far pagare l’illuminazione ai cittadini per i giorni durante i quali non ne hanno fruito”.