Campobasso, la sicurezza delle scuole ieri di nuovo in Consiglio

di Leandro Lombardi

Si riapre il dibattito sulle scuole, ma slitta a luned? (per mancanza del numero legale) l?atteso dibattito sulla mozione presentata dai consiglieri Pilone, Coralbo, Perretta inerente la revoca della delega all?Assessore all?Urbanistica Bibiana Chierchia. La seduta di Consiglio comunale prevista ieri ha riproposto, per certi versi in maniera pi? allargata, il problema delle scuole e della criticit? delle strutture.
Tante le interrogazioni e le interpellenze sulle quali hanno insistito i consiglieri del Movimento 5 Stelle, tra relazioni geologiche mancanti sui nuovi edifici ?promessi? e lamentele, espresse dallo stesso comitato genitori, provenienti dalla ?Guerrizio? di via D?Amato. Temi messi in primo piano dall?esponente di opposizione Simone Cretella. ?Vogliamo certezze e non ipotesi, i tecnici dicono che siamo di fronte a edifici di modesta rilevanza. Le scuole avranno dei parametri di sicurezza accettabili? Riusciremo a garantire qualcosa? I ragazzi vanno a scuola, continuano ad andare a scuola sperando non accada nulla. L?emergenza non ? finita: se vogliamo ? aumentata?.
Dai banchi del Movimento grillino piovono critiche anche sulla mancata realizzazione delle relazioni geologiche nei nuovi plessi di via Berlinguer e via S.Antonio dei Lazzari. ?La relazione – ha proseguito Cretella – ? un documento obbligatorio. Non esiste invece per nessuno dei nuovi edifici promessi. E si badi bene: non basta una firma di un qualsiasi geometra, ma secondo le normative andrebbe firmata unicamente da un geologo?.
Dall?opposizione ? scongiurata, in sostanza, l?arrivo di una ?via Crispi-bis? dopo gli ultimatum provenienti dai genitori della ?Guerrizio? di via D?Amato. ?Sarebbe tutto ampiamente annunciato – spiegano i grillini – non ci sarebbero scusanti. E se le soluzioni alternative, come i moduli abitativi, sono state frettolosamente scartate, sarebbe buona cosa leggersi la nota dettagliata dei genitori. Le criticit? sono forti?.
Tutto rinviato, invece, sull?altro tema caldo di giornata, la mozione sulla revoca della carica all?assessore Chierchia. Sulla prima votazione di giornata (deliberazione n.215 sull?assenteismo), ? venuto a mancare il numero legale: 7 favorevoli e 5 contrari, un mancato quorum che ha costretto il presidente Durante ad aggiornare i lavori per il prossimo luned?. La maggioranza ? chiamata a fare fronte comune in vista del delicato appuntamento, per i civici (che hanno avuto un primo battibecco con l?assessore all?Urbanistica sull?interrogazione riguardante la lottizzazione Parco dei Pini) il rinvio era evitabile. Restano tuttavia pochi giorni alla resa dei conti.
GRAVINA: ?BASTA COMMISSIONI A RIPETIZIONE?. Sprechi ancora nel mirino. Tramite una nota, l?esponente del Movimento 5 Stelle a Palazzo San Giorgio ha voluto esprimere tutto il proprio disappunto per la continua convocazione delle commissioni. Nel mirino, il consigliere Montanaro, reo ?di convocare commissioni al solo fine di aumentare i gettori di presenza per se e di qualche amico senza rendersi conto del costo enorme che queste ultime determinano sulla collettivit??.
?Vigileremo – conclude Gravina – per i nostri ?datori di lavoro?, che restano i cittadini. Senza la nostra insistenza il comune avrebbe persino liquidato una fattura due volte?.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com