Campobasso città dei murales, un tour alla scoperta della street art

Una passeggiata per ammirare le opere d’arte nel museo a cielo aperto del quartiere San Giovanni è in programma lunedì 19 settembre, alle 17

La Street Art, per anni vista come una forma di vandalismo, oggi è, a ragione, considerata una vera e propria forma d’arte.

Varie sono le motivazioni che spingono gli artisti: per lo più c’è un desiderio di denuncia sociale, ma le opere sono anche spesso frutto di spontanea ispirazione artistica.

Questa forma d’arte, ormai diffusa ovunque, trova a Campobasso delle espressioni di grande intensità artistica e valore sociale.Il quartiere San Giovanni ha ormai cambiato aspetto: grandi palazzi si sono trasformati in vere opere d’arte, grazie ai numerosi murales di grandi autori, da Blu, co le sue denunce sociali, a Macs che esprime l’ambiguità del potere, da Jojs a Zed 1, solo per citarne alcuni. Per non parlare di Peeta, nome d’arte di Manuel De Rita, che ha realizzato su una parete di un palazzo di sei piani in via Liguria un murales considerato uno dei più belli al mondo.

Lunedì 19 settembre, alle 17, è stata organizzata una passeggiata in uno dei quartieri più popolosi di Campobasso è un modo per far conoscere e comprendere ai nostri concittadini una forma d’arte, grazie alla quale, una periferia, triste e anonima distesa di cemento, sia diventata un vero e proprio museo a cielo aperto, che ci incanta per la bellezza e nello stesso tempo ci offre importanti spunti di riflessione.

FOTO: pagina fb Draw the line