Campobasso, c’è l’insidia (e rivelazione) Castelfidardo. Cogliati pronto a tornare al centro dell’attacco

Organizzazione, solidità, morale a mille. Credenziali di tutto rispetto per il Castelfidardo ospite a Selva Piana domani pomeriggio (calcio d’inizio h.14,30). I numeri, che raramente mentono, sono dalla parte della squadra di Lauro, tecnico capace di far intravedere una intelaiatura da vertice sulle ceneri delle sofferenze passate. Un test significativo e da non sottovalutare per il Campobasso, capolista e con il vento in poppa, venuto a capo del match con l’Aprilia e autoritario nel turno infrasettimanale di Agnone.

C’era da dimenticare (rapidamente) il brutto 0-4 di Tolentino. Missione riuscita, e possibilmente da rinforzare, contro i fidardensi, squadra rocciosa, poco incline allo spettacolo e vicina ai principi di concretezza, nella quale militano anche due ex, Giampaolo e Njambe, che lasciarono pochi ricordi in rossoblù. Il primo, ben rilanciatosi tra le fila dei marchigiani con fin qui otto reti, non sarà della contesa per squalifica.

Una minaccia in meno per Cudini, che in queste ore scioglierà gli ultimi dubbi sulla formazione da schierare domani pomeriggio. Altamente probabile il rientro in prima linea di Cogliati, pronto a riprendere in mano le redini dell’attacco dopo un leggero calo fisiologico. Il ‘Professore’ ha una voglia matta di trovare il gol, che in casa manca dal poker d’autore contro il Notaresco. In mediana, vivono un ottimo momento Tenkorang e Ladu, apparsi brillanti anche a gara in corso. Soluzioni importanti per il tecnico rossoblù, che comunque in partenza si affiderà verosimilmente alle geometrie di Brenci, anche lui rientrante dopo le logiche rotazioni infrasettimanali. le.lo.

La Lnd trasmetterà Campobasso-Castelfidardo. Vetrina ulteriore per il match di domani pomeriggio, gara di cartello del turno numero venti del girone F. La Lega Nazionale Dilettanti ha annunciato la diretta integrale sulla propria pagina facebook.