Campobasso Calcio, iniziato il dopo Cudini: si punta su un tecnico giovane, ambizioso e “giochista”

L’identikit tracciato dalla società porterebbe a Prosperi del Vastogirardi. Il ds De Angelis valuta le offerte per i calciatori della rosa che hanno più mercato come Tenkorang, Pace e Liguori e setaccia i tornei di serie D a caccia di giovani promesse da far esplodere

Si inizia a lavorare, seppure a fari spenti, in casa Campobasso Calcio in vista della prossima stagione in Lega Pro dopo la salvezza tranquilla conquistata nel torneo appena concluso. I fronti aperti sono tre: l’ingaggio del nuovo allenatore dopo l’addio di Mirko Cudini puntando su un tecnico giovane e ambizioso che sappia proporre gioco e valorizzare la rosa a disposizione: un identikit, accompagnato dai soliti rumors, che porterebbe all’attuale trainer del Vastogirardi, Fabio Prosperi, attualmente in silenzio stampa come tutti gli altri tesserati, ad eccezione del presidente Andrea Di Lucente; la situazione contrattuale dei giocatori che hanno più mercato come Tenkorang, Pace e Liguori che avrebbero richieste da club che puntano alla promozione in serie B o dalla stessa serie cadetta assecondando, quindi, le loro ambizioni di fare il “grande salto”.

Il direttore sportivo, Stefano De Angelis, ha inziato a setacciare il mercato, segnatamente quello di serie D con giovani promesse da far esplodere oltre a valutare la conferma di alcuni elementi più rappresentativi come capitan Francesco Bontà, che ha già espresso il desiderio di restare a Campobasso e il bomber, Mattia Rossetti.