Campobasso beffato nel recupero: con la Vastese è solo 2-2. Di Bontà e Candellori le reti rossoblù

Inizia con una beffa il 2021 del Campobasso, fermato sul 2-2 all’Aragona di Vasto dai locali, capaci di rimontare due volte i Lupi pur producendo poche situazioni di rilievo. Dopo un primo tempo che vive di fiammate, i rossoblù gestiscono senza particolari patemi il vantaggio non disdegnando ripartenze minacciose. Mantenere il match in bilico, però, rimane il peccato veniale di giornata, pagato a caro prezzo. Ai biancorossi del neo tecnico D’Adderio basta un calcio di punizione dalla distanza di Martinez a condannare la truppa di Cudini. Sfumano via in un solo colpo due punti preziosi e la vetta solitaria, complice l’aggancio del Notaresco.

Primo tempo a ritmi ridotti, ma Lupi in agguato. Piga tra i pali, il rientrante Bontà in mediana e Zammarchi in prima linea. Sono le scelte di Cudini per la prima assoluta del 2021, che inizia a ritmi per nulla sostenuti su un campo fortemente allentato. La prima occasione da gol coincide, improvvisa, con il vantaggio dei Lupi, chirurgici con la premiata ditta Esposito-Bontà, che porta quest’ultimo al suo sesto centro stagionale. L’angolo è del fantasista di San Martino, la zuccata vincente del centrocampista al minuto diciassette. Alla mezz’ora azione insistita sulla destra di Zammarchi, raccoglie Brenci il cui tiro è centrale tra le braccia di Di Rienzo. Il Lupo sembra controllare il match senza correre rischi, ma altrettanto improvviso giunge il pari della Vastese al 37′: l’autore è Valeri con una gran conclusione al volo dopo respinta alta della difesa. Il pallone picchia a terra e finisce alle spalle di Piga: tutto da rifare. La gioia dei locali dura però soltanto sei minuti, il tempo necessario al Campobasso per servire il nuovo sorpasso: Brenci inventa in verticale, inserimento con i tempi perfetti per Candellori che in allungo spedisce alle spalle di Di Rienzo.

Il gol di Bontà (foto ss campobasso calcio)

I Lupi non chiudono la contesa. La beffa dietro l’angolo… Il Campobasso ricomincia con lo stesso piglio con il quale aveva chiuso la prima frazione, presidiando con continuità nella metà campo avversaria nei primi minuti pur senza imbastire minacce rilevanti. I pericoli mancano fino al 13′, quando Martiniello sugli sviluppi di un calcio d’angolo impegna severamente Piga con un colpo di testa carente soltanto nella direzione. Replica Lupo con Esposito direttamente su punizione dai venticinque metri al 15′: tiro troppo debole, docile tra le braccia di Di Rienzo. Ancora Campobasso in ripartenza al 24′: pallone recuperato sulla trequarti, Brenci si mette in proprio ma spedisce alto abbondantemente sulla traversa. Con il passare dei minuti la Vastese comincia a saltare il centrocampo affidandosi alla palla lunga che in qualche modo mette in apprensione il Lupo. Pericolosissimo il tiro cross di Meola a ridosso della mezz’ora, toccato in maniera provvidenziale in angolo da Piga: l’anticipo è sull’accorrente Valeri. Doppio cambio quindi per Cudini a dieci dalla fine: Tenkorang per Brenci, Sforzini per Zammarchi. Sembra fatta senza particolari sofferenze, ma al 91′ un calcio di punizione dalla distanza calciato dal subentrato Martinez incoccia sul palo e finisce in rete: Piga non è esente da colpe. L’ultimo sussulto è affidato ad Esposito, che prova la serpentina in area ma il suo cross finisce tra le braccia del portiere. Finale amaro, amarissimo. E senza avvisaglie, se si riavvolge il nastro del secondo tempo. Le.Lo.

VASTESE (4-4-2): Di Rienzo, Di Filippo (79’Sorgente), Diallo, Altobelli, Obodo, Gentile, Valeri, Meola (84’Martinez), Martiniello, Bernardi, Di Prisco. A disposizione: Abazi, Lenoci, Cardinale, Solimeno, De Angelis, Sansone, Corcione. Allenatore: Fulvio D’Adderio

CAMPOBASSO (4-3-3): Piga, Fabriani (65’Martino), Vanzan, Brenci (80’Tenkorang), Menna, Dalmazzi, Bontà (89′ Sbardella), Candellori, Cogliati, Esposito, Zammarchi (80’Sforzini). A disposizione: Raccichini, Capuozzo, Pontillo, Martinucci, Di Domenicantonio. Allenatore: Mirko Cudini

Arbitro: Vingo di Pisa

MARCATORI: 17’Bontà, 37′ Valeri (V), 43′ Candellori, 91′ Martinez (V)