Cambio del parroco in paese, a Pietracatella scoppia la protesta

A Pietracatella sono 2 giorni di grande apprensione e proteste per la notizia del cambio di parroco, un vero fulmine a ciel sereno.

Il 24 giugno il Parroco, don Mauro Geremia (nominato parroco di Pietracatella a metà dicembre), comunica la decisione del Vescovo Bregantini, in diretta streaming durante la messa di S. Giovanni (24 giugno us), che verrà trasferito a Gambatesa, rimasta senza Parroco da pochi giorni.

Tutta la popolazione resta incredula a tale notizia. Pietracatella si era affezionata ad un Parroco che da anni già aiutava la Parrocchia e che dall’inizio del suo parrocato è stato da subito apprezzato da tutta la popolazione. La sua presenza costante, le sue grandi capacità di inclusione e la voglia di fare ne hanno fatto un faro per tutta la Comunità in pochissimo tempo. Si è distinto nella fase 1 del Covid-19 di chiusura totale con la sua animazione costante sui social, per le mascherine fatte in casa, le messe in diretta streaming e tantissime altre cose (vedi servizio di TGR Molise “L’oratorio virtuale” 1 apr 2020).

Ora la Comunità tutta non vuole assolutamente perdere un prete così valido, e in più non vuole restare senza Parroco. Per questo sono due sere consecutive (e continueranno fino a quando non si avranno risposte) che manifestano in centinaia, in modo composto e nel rispetto delle regole, dopo la messa chiedendo risposte, ma in primis che Don Maruo resti con loro.

Pietracatella chiede al Vescovo Bregantini perché abbia assunto tale decisione, non comprendendo il perché per coprire una Parrocchia se ne lasci una senza Parroco, da un girono ad un altro; visto soprattutto che era stato nominato, alla presenza dello stesso Vescovo, da pochissimi mesi.

Tutti sperano che si possa tornare indietro e che Don Mauro possa restare a Pietracatella, una comunità che si è affezionata a lui ed alla sua opera coinvolgente.