Calenda: «Governo agisca tempestivamente per esercizi commerciali e attività chiuse e/o sospese»

«Ai fini del contenimento della diffusione del virus Covid-19 il Governo sta emanando nuove direttive, con misure più stringenti. Misure – afferma il consigliere regionale Calenda – che si rendono necessarie per evitare che il virus si diffonda in maniera incontrollata, abbiamo raggiunto le ventimila unità giornaliere e tutto fa supporre ad un rapido incremento dei casi. É importante che tutti rispettino le regole senza attacchi di isterismo o collera. Siamo tutti consapevoli che il momento é preoccupante e che la salute è il nostro bene primario e pertanto è indispensabile tutelarci e tutelare. É comunque altrettanto necessario che le attività sopese secondo il Dpcm non vengano lasciate sole. Nessuno deve rimanere indietro e nessuno deve subire danni, soprattutto economici. Per questo ho inteso preparare una mozione, che porterò martedì in aula, per impegnare il presidente Toma affinché si faccia portavoce, nell’immediatezza, con il governo e i Ministeri competenti per riconoscere a tutte le attività e agli esercizi commerciali  sospesi e/o con riduzione drastica dell’orario di lavoro e dunque della propria attività, contributi certi e proporzionati alla tipologia dei servizi offerti. Nel contempo è altresì indispensabile che ai lavoratori di tali esercizi e attività venga corrisposto il medesimo trattamento economico che percepivano prima della sospensione. É fondamentale in questo periodo che ognuno di noi rispetti le regole e soprattutto è necessario che il Governo proceda con gli aiuti in maniera tempestiva.    Restiamo uniti e ce la faremo».